lunedì 8 febbraio 2016

Max Strapazza il DAX 8/02/2016


Rompo il consueto silenzio del lunedì perchè non posso non commentare just in time cosa ci ha regalato il DAX venerdì scorso, anche con la complicità dei Non-Farm-Payrolls che hanno deluso con meno posti di lavoro creati negli USA rispetto a quanto si attendeva, mentre il tasso di disoccupazione è sceso sotto il 5% (soglia psicologica) al 4.9%

Ebbene, il DAX ha oltrepassato e chiuso la settimana sotto il famigerato livello 9304 che monitoravamo attentamente e che faceva da supporto da mesi ai prezzi, che come lo toccavano venivano rimbalzati.

I prezzi sono arrivati sul nostro target di fine movimento 9225 nel punto in cui veniva attraversato dalla FH ribassista di fine movimento (quindi ottimo tempismo) ma hanno spazio per correre ancora un pò fino a 9120 nell'immediato; magari con qualche coda.

Inutile rimarcare ancora la pessima figura rimediata dai "rimbalzisti", sono settimane che lo segnalo.

Tornando al nostro studio, questa chiusura settimanale sotto 9304 è mediamente "grave" mentre una chiusura mensile sotto questo, che ricordo essere un nostro livello di massima importanza, sarebbe molto "grave" ed indicazione di un'accelerazione ribassista molto importante.

Lo abbiamo già detto varie volte, in base ai dati che abbiamo in questo momento, siamo pessimisti sull'andamento delle borse mondiali. Ciò che ci frena dall'essere molto pessimisti è l'appuntamento delle elezioni presidenziali americane.

Ma chi ci conosce sa che che seguiamo day-by-day l'andamento degli indici che osserviamo.

Quindi per oggi ovviamente gli occhi vanno puntanti ancora su 9304; sotto tale livello raggiungeremo 9120 e qui dovremo andare a ricalcolare il nuovo movimento, viceversa in caso di ritorno sopra 9304 il primo target di rimbalzo è 9395.
Il True Direction parte con un segnale ribassista.

ATTENZIONE: Rilascio di notizie a Basso Impatto.

Parola di trader istituzionale