venerdì 17 agosto 2018

DAX Trading Strategy 17/8/2018


Indici europei ancora a ribasso questa mattina, Milano la peggiore, con lo spread BTP-Bund attestato in zona 285 punti base. Il dato pubblicato questa mattina sull'inflazione europea ha confermato le stime a 2.1%.

Riguardo alla guerra dei dazi si avvertono segnali di una possibile distensione tra USA e Cina che presto si siederanno al tavolo delle trattative, mentre ha ripreso a scendere la lira turca. Sotto pressione il reparto bancario.

giovedì 16 agosto 2018

DAX Trading Strategy 16/8/2018


Crollo di Atlantia in borsa, controllante di Autostrade per l'Italia, che prima di arrivare a perdere il 25% ha faticato a fare prezzo, a seguito degli annunci del governo sulla revoca delle concessioni autostradali.

In recupero la lira turca anche aiutata dagli annunci del governo cinese che è pronto ad inviare dei negoziatori a fine agosto a trattare con l'Amministrazione Trump sul commercio e quindi sui dazi.

martedì 14 agosto 2018

DAX Trading Strategy 14/8/2018


Sembra al momento rientrato lo spauracchio del contagio turco. Nasdaq aveva recuperato, già ieri, tutta la discesa, mentre gli altri indici occidentali inseguono. Lo spread BTP-Bund sta ritracciando intorno a 270 dopo aver toccato ieri area 280.

Buoni i dati Eurozona pubblicati questa mattina, soprattutto riguardo la stima del PIL a 0.4% contro aspettative stabili allo 0.3% e lo ZEW Economic Sentiment tedesco. Invece negativa, più del previsto, la produzione industriale tedesca mese su mese.

venerdì 10 agosto 2018

DAX Trading Strategy 10/8/2018


Apertura negativa per gli indici europei, che hanno seguito la china lanciata dai future di Wall Street e da Tokio nella notte, con aperture in ampio gap-down. A spaventare i mercati è la situazione finanziaria della Turchia con la moneta nazionale che continua a crollare, i rendimenti dei bond che hanno raggiunto il 20% e questo sta facendo innervosire la BCE che pensa alle esposizioni delle banche dell'Eurozona verso la Turchia. 

La più esposta è la spagnola BBVA per 83 miliardi ma nel gruppo c'è anche Unicredit che infatti ne sta già pagando le conseguenze oggi in borsa. Ma a perdere terreno è anche il cambio EUR/USD che ha toccato 1.1430 mentre tutti gli indici europei stanno perdendo intorno al 1.5%.

giovedì 9 agosto 2018

DAX Trading Strategy 9/8/2018


Questa mattina Piazza Affari sotto pressione in apertura con lo spread BTP-Bund che permane in area 250 punti base. A pesare è il comparto bancario con il diffuso abbassamento dei target price e l'affaire Banca Carige.

Gli indici di Wall Street sono sempre appena sotto gli ultimi massimi storici, pronti a sferrare l'attacco, anche se Dow Jones si trova un pò indietro rispetto a S&P500 e Nasdaq. Domani verrà rilasciato il dato sull'inflazione USA, grande sorvegliato dalla Fed.

mercoledì 8 agosto 2018

DAX Trading Strategy 8/8/2018


Oggi 2 notizie hanno colpito i mercati. La prima, a livello globale, è l'annuncio ufficiale da parte dell'Amministrazione Trump di nuovi dazi su 16 miliardi di beni cinesi, tra i quali molti di quelli inseriti nel piano Made in China 2025.

La seconda notizia riguarda il downgrade effettuato da Moody's su Banca Carige #CRG con giudizio messo sotto osservazione per ulteriori tagli. Secondo l'agenzia americana la banca ligure si avvia a grandi passi verso il default.

martedì 7 agosto 2018

DAX Trading Strategy 7/8/2018


I prezzi del petrolio in risalita, Crude Oil quota intorno a 69$ x barile, trainano la risalita delle borse.Il miglior indice rimane Nasdaq che è vicino a riagguantare l'ultimo massimo record a 7517.

Piazza Affari è condizionata dalle trimestrali in corso di pubblicazione, tra alti e bassi, e soprattutto dalle manovre di governo, il quale sta per varare la legge di bilancio.

venerdì 3 agosto 2018

DAX Trading Strategy 3/8/2018


Riprende a salire lo spread BTP-Bund, riprende la manipolazione della BCE alla quale non piace il Decreto Dignità, appena approvato, e il bilancio 2019. Anche Piazza Affari è in negativo.

Ieri, come previsto dagli analisti, la Bank of England ha proceduto ad alzare il costo del denaro di un quarto di punto percentuale portandolo allo 0.75%. La conferenza di Carney è stata assolutamente da falco, anche se ha ammesso che continua a pesare il nulla di definito rispetto alla Brexit.

giovedì 2 agosto 2018

DAX Trading Strategy 2/8/2018


Pesanti gli indici europei con perdite arrivate fin quasi al 2% mentre si mantengono più cauti, al momento i future sugli indici americani che registrano perdite intorno allo 0.7%. Questo è la conseguenza della conferma, nella notte, da parte dell'Amministrazione Trump, della volontà di voler aumentare i dazi al 25% su 200 miliardi di merci importate dalla Cina.

Poche ore prima il comitato della Fed aveva lasciato i tassi invariati, rilasciando un comunicato stampa con una forwaed guidance cambiata, ancora più aggressiva, che però non fa riferimento alcuno alla guerra dei dazi.

mercoledì 1 agosto 2018

DAX Trading Strategy 1/8/2018


Questa mattina sono stati pubblicati PMI manifatturieri negativi per quanto riguarda Spagna, Germania e soprattutto Italia che presenta una rilevazione a 51.5 la più bassa dal 2016. Stabile invece quello complessivo dell'Eurozona a 55.1

Pesante Milano dopo la chiusura in rosso della Cina, in quanto pare che i consiglieri di Trump siano al lavoro per applicare nuovi dazi al 25% su 200 miliardi di merci cinesi. FIB sta ritestando il livello di massima importanza a 22055 se questo livello dovesse cedere presumo che i prezzi vadano a ricoprire tutta l'accelerata di ieri.

martedì 31 luglio 2018

DAX Trading Strategy 31/7/2018


La Bank of Japan questa mattina non ha apportato nessun cambiamento drastico alla sua politica monetaria, mentre questo era il timore degli analisti. Differentemente, a generare volatilità sono stati i dati relativi all'Eurozona, con un PIL allo 0.3% inferiore alle attese che erano dello 0.4%; invece positivo il dato sull'aumento dei prezzi al consumo uscito al 2.1% contro aspettative di stabilità al 2%.

Nel pomeriggio ci attendono importanti dati USA in pubblicazione, tra cui le spese personali, il Chicago PMI e l'indice Consumer Confidence. Inoltre è da segnare in agenda il rilascio dei verbali e del tasso del FOMC domani alle ore 20 italiane. Il tasso dovrebbe rimanere stabile ma rivestirà, ovviamente, importanza la forward guidance dei verbali.

venerdì 27 luglio 2018

DAX Trading Strategy 27/7/2018


Come da attese, ieri la BCE ha lasciato tutto invariato, sia i tassi che la forward guidance, confermando la fine del QE e che un potenziale aumento degli stessi non potrà avvenire prima dell'estate 2019. 

In conseguenza di questo, EUR/USD ha perso posizioni riportandosi in direzione di 1.16 mentre gli indici di borsa sono in rialzo, vedasi DAX che sta puntando il livello di max importanza 13010.

giovedì 26 luglio 2018

DAX Trading Strategy 26/7/2018


Oggi è il giorno della BCE, gli analisti si attendono ancora cautela, dal board della banca centrale che continuerà a sottolineare come potrebbero esserci rischi a ribasso per crescita e inflazione a causa delle tensioni commerciali. Ma la vera risposta che tutti vogliono sentire da Draghi è il ritmo con cui la BCE si attende di alzare i tassi e quali saranno i reinvestimenti dopo la chiusura del QE.

Ieri sera gli indici di borsa ed EUR/USD hanno visto un'inversione ed una forte accelerazione rialzista dopo che dall'incontro Trump-Juncker sono trapelate notizie di una tregua commerciale tra le due compagini.

mercoledì 25 luglio 2018

DAX Trading Strategy 25/7/2018


Dopo il nuovo record di ieri del Nasdaq a 7477 gli indici di borsa hanno ritracciato e stanno lateralizzando. Sembra che gli stessi siano in attesa di un dato che li faccia detonare, che potrebbe essere la riunione della BCE di domani.

Intanto si registra una fuga degli investitori esteri dai BTP italiani e un pari aumento di esposizione di banche, assicurazioni e fondi di casa.

martedì 24 luglio 2018

DAX Trading Strategy 24/7/2018

Assimilato l'affaire FCA che ha portato alla sostituzione di vari AD e presidenti di molte controllate del gruppo, situazione che interessa anche gli USA dopo l'assorbimento del marchio Chrysler, gli indici hanno ripreso la corsa rialzista. Lo spread anche è in salita.


Ovviamente, la stella più splendente rimane Nasdaq che ha già doppiato gli ultimi record storici e sta tentanto di romperli, ma la situazione è positiva da entrambe le parti dell'oceano.

venerdì 20 luglio 2018

DAX Trading Strategy 20/7/2018


Siamo entrati prettamente nel mercato estivo, infatti se andate a guardare gli indici potete notare la partenza di forti accelerazioni improvvise di importante escursione che poi vengono riassorbite nel giro di poco tempo.

Certo, le continue esternazioni e i tweet del presidente Trump aiutano molto e giungono just in time per generare questo tipo di movimenti.

giovedì 19 luglio 2018

DAX Trading Strategy 19/7/2018


Si svaluta ancora la valuta cinese contro il dollaro, arrivando a perdere circa il 4% nelle ultime settimane.  Le autorità cinesi non sembrano particolarmente allarmate da questa svalutazione controllata dello yuan, in quanto questo gli consente di andare a recuperare marginale competitività rispetto ai dazi statunitensi.

EUR/USD in conseguenza della duplice testimonianza di Powell al congresso sta tentando di bucare a ribasso 1.16 e ritracciano anche gli indici di Wall Street, dopo i nuovi record del Nasdaq.

mercoledì 18 luglio 2018

DAX Trading Strategy 18/7/2018


Ieri la testimonianza di Powell davanti alla commissione banche del Senato ha spedito in orbita gli indici, con il Nasdaq che ha toccato un nuovo record a 7420 mentre DAX ha rotto la congestione riportando una candela da oltre 200 punti.

Il governatore della Federal Reserve ha sostanzialmente ripetuto ciò che era contenuto nei verbali FOMC, ovvero che l'economia è in crescita strutturale che durerà svariati anni e che i tassi continueranno a crescere cosi come il mercato del lavoro.

martedì 17 luglio 2018

DAX Trading Strategy 17/7/2018


Ieri si è svolto l'attesissimo incontro in territoriale neutrale tra Trump e Putin, che, a detta dei protagonisti, è stato proficuo, tanto che il presidente americano ha dichiarato la fine della guerra fredda. Ora sarà da verificare nelle prossime settimane se il deep-state, contrario a questo nuovo clima di distensione, farà ancora naufragare la situazione.

Da ieri gli indici di Wall Street stanno ritracciando, dopo il rally di settimana scorsa che ha portato Nasdaq a fare nuovi massimi record in area 7400 mentre gli indici europei non hanno seguito. Questi ultimi si trovano in congestione in un range ristretto.

venerdì 13 luglio 2018

DAX Trading Strategy 13/7/2018


Abbiamo visto un forte allungo sugli indici di Wall Street, partito ieri pomeriggio e protrattosi anche nella notte. A guidare il gruppo, ancora una volta, Nasdaq che mette a segno un nuovo record storico a 7397.

L'euforia USA ha trainato questa mattina gli indici europei facendoli aprire in gap-up prima di invertire, seguendo il ritracciamento di Wall Street. Rimane sempre una fase di trading difficile con alta volatilità e assenza di trend duraturi sul DAX.

giovedì 12 luglio 2018

DAX Trading Strategy 12/7/2018


A Innsbruck c'è l'accordo tra Italia, Austria e Germania sul controllo delle frontiere, arrivato al termine dell'incontro trilaterale al quale per Roma ha partecipato il ministro dell'Interno Salvini; ora aspettiamo di vedere se verranno applicati i termini dell'accordo e in quale modalità. Domani sarà la volta del meeting dei ministri dell'Ecofin.

Intanto, su pressioni francesi e tedesche, la BCE ha messo il turbo alla riforma delle banche popolari e BCC, si viaggia addirittura con mesi di anticipo. Si sa, le piccole banche italiane fanno gola ai grossi gruppi francesi e tedeschi e Draghi glieli servirà su un piatto d'argento.

mercoledì 11 luglio 2018

DAX Trading Strategy 11/7/2018


Trump continua ad inasprire la guerra commerciale mettendo sul piatto altri 200 miliardi di dazi alle esportazioni cinesi. Questo ha fatto accelerare a ribasso i future di Wall Street durante la notte e di conseguenza, questa mattina, le borse europee hanno aperto in profondo gap-down.

Riprende vigore lo spread, oggi intorno a 238, ma va bene l'asta di BOT del Tesoro italiano, con rendimenti in calo. Situazione difficile invece a Milano per i titoli bancari, tutti in calo intorno al 2%.

martedì 10 luglio 2018

DAX Trading Strategy 10/7/2018


Wall Street in grande spolvero nella notte, con i prezzi dell'indice Nasdaq che si sono spinti fino a 7316, e che stamattina sta trainando anche le borse europee, nonostante il pessimo dato dello ZEW tedesco che misura il sentiment tra gli investitori istituzionali.

Ovviamente, il dato risente della guerra commerciale e della difficile situazione dell'esecutivo Merkel che potrebbe essere posto nuovamente in discussione a seguito della prossima riunione dei ministri dell'Interno dei Paesi UE.

venerdì 6 luglio 2018

DAX Trading Strategy 6/7/2018


Borse asiatiche positive nel giorno dell'entrata in vigore dei dazi di Trump contro la Cina e indici europei in gap-up trascinati da Wall Street che a sua volta sconta il contenuto dei verbali della FOMC. Nel documento la Fed riconferma 4 rialzi dei tassi quest'anno e 3 rialzi nel 2019. I membri del board si dicono preoccupati per i dazi ma meno preoccupati per l'appiattimento della curva dei treasury.  Nel frattempo il Paese è tornato alla piena occupazione e le aziende faticano a trovare addetti qualificati.

Oggi gli analisti attendono il dato Non-Farm-Payrolls che verrà rilasciato alle ore 14.30 l'attesa è per 195000 nuovi posti di lavoro nel settore non-agricolo.

giovedì 5 luglio 2018

DAX Trading Strategy 5/7/2018


Il vertice del triangolo ha funzionato ancora, lanciando i prezzi contro la MM200 che questa mattina transitava in area 12440. Erano almeno 3 giorni che vi dicevo che sarebbe partita una botta di volatilità a dare una testata alla MM200.

Ma ancora non possiamo dire che la congestione, che stavamo osservando sui minimi, sia stata rotta, quindi calma e pazienza che i prezzi fanno ciò che devono fare. E' sempre tutta una questione di TIMING.

mercoledì 4 luglio 2018

DAX Trading Strategy 4/7/2018


Oggi negli USA è il Giorno dell'Indipendenza per cui avremo bassi volumi per tutta la sessione. Crude OIL sta consolidando immediatamente sopra i massimi di maggio e lo spread è in risalita in zona 237 punti base.

La Cina sta rispondendo ai dazi di Trump cercando un alleato nell'Unione Europea, ma i tempi sono stretti, le nuove misure doganali saranno attive dal prossimo 6 luglio.

martedì 3 luglio 2018

DAX Trading Strategy 3/7/2018


Continuano a rimbalzare gli indici occidentali, ma a ben guardare notiamo una lateralità di fondo ben individuabile, anche sul FTSE-MIB; mentre lo spread scende bene e si trova in area 227. Debole Dollar Index e forte Crude Oil che ha rotto i massimi di maggio ed ora si appresta a testare area 76.

E' sempre da seguire l'evolversi della crisi di governo tedesca, in quanto è forte market mover per i mercati europei. Una caduta di Merkel vorrebbe dire un grosso contraccolpo all'€uro ed al concetto di Unione Europea cosi come lo conosciamo.

venerdì 29 giugno 2018

DAX Trading Strategy 29/6/2018


Il greggio continua la sua corsa, dopo la pausa dovuta all'esternazione di Trump sui prezzi bassi, con il Crude WTI ormai su 74$/barile. Rotti i massimi di maggio scorso, continua la salita verso quota 90 che incontrerà un ostacolo su 80 resistenza psicologica.

Mattina di rimbalzi per le borse europee dopo l'accordo a 28 sull'immigrazione raggiunto al summit UE. In realtà un non-accordo, in quanto, a quanto si legge dai giornali, quasi tutto rimarrà come prima ed il documento condiviso è servito solo a Macron e Merkel per salvare la faccia in patria.

giovedì 28 giugno 2018

DAX Trading Strategy 28/6/2018


La banca centrale cinese PBoC ha proceduto anche oggi ad un'ulteriore svalutazione dello yuan nell'ambito della guerra dei dazi, la Cina svaluta per recuperare ciò che Trump gli fa perdere in termini di competitività dei prezzi.

Invece, inizia ad essere preoccupante per l'economia statunitense l'appiattimento della curva dei rendimenti dei Treasury USA il cui spread è caduto ai minimi da 10 anni. Altro effetto della politica protezionista dell'amministrazione Trump.

mercoledì 27 giugno 2018

DAX Trading Strategy 27/6/2018


La banca centrale cinese ha proceduto all'ennesima svalutazione dello yuan in pochi giorni, dando una sforbiciata dello 0.6% contro il dollaro USA. Dopo che l'indice di Shanghai ha rotto a ribasso quota 3000 perdendo oltre il 20% dai massimi, in preparazione ai dazi americani che scatteranno il 6 luglio prossimo.

Continua a rimbalzare il petrolio nonostante la decisione dell'OPEC di aumentare la produzione, in quanto sta prezzando le minori forniture iraniane che verranno quasi azzerate a novembre prossimo quando scatterà il divieto dell'amministrazione Trump all'acquisto di petrolio dell'IRAN, valido per tutti i Paesi.

martedì 26 giugno 2018

DAX Trading Strategy 26/6/2018


Venerdì scorso i Paesi dell'OPEC hanno deciso un aumento della produzione, come era anche la richiesta degli USA, ma che nell'immediato è difficile da realizzare, considerata l'Iran colpita dalle sanzioni e le difficoltà dei produttori dell'America Latina.

Ad influire sugli indici azionari è ancora la situazione dazi che ha fatto aprire l'ottava tutta in rossa, con DAX arrivato a perdere il 2% nella sessione di ieri, ed oggi appare in forte salita lo spread che sta superando quota 260 bp.

venerdì 22 giugno 2018

DAX Trading Strategy 22/6/2018


Ieri ho chiuso la strategia che avevo in corso da settimana per un profitto di 41 punti ed ho chiuso anche la nuova strategia di ieri che, purtroppo si è attivata un pò troppo in basso a 12485, ma ha dato comunque un profitto di 40 punti.

Oggi è entrata nel vivo la battaglia dei dazi, infatti sono partiti quelli della UE contro gli USA ed anche l'India ha inasprito i dazi contro le mandorle statunitensi, di cui è il maggior importatore. Intanto la Cina per la terza seduta consecutiva ha svalutato lo yuan contro dollaro portandolo ai minimi. 

giovedì 21 giugno 2018

DAX Trading Strategy 21/6/2018


Nuovi record per Nasdaq sopra 7330 e ribassisti nuovamente in stop-loss, vi avevo annunciato che non sarebbe stata una toccata e fuga, i prezzi gireranno per un pò di tempo intorno a 7290. Ma vedete che gli altri indici USA non seguono l'esuberanza. Nuovi massimi relativi anche per Dollar Index che schiaccia EUR/USD contro 1.15

Borse europee tutte a ribasso e spread in recupero sopra 230. La Cina ha risposto ai dazi di Trump mettendo sul piatto dazi contro derrate alimentari, carne ed auto statunitensi. La prima vittima è Daimler che ha già lanciato il profit warning. Inoltre appare sempre più in bilico il governo Merkel che sta tentando di accelerare i tempi per l'Unione Bancaria prima di capitolare.

mercoledì 20 giugno 2018

DAX Trading Strategy 20/6/2018


Su DAX continua a pesare la situazione politica tedesca, infatti mentre i future sugli indici a Wall Street hanno recuperato tutta la discesa di ieri e FIB anche oggi si sta dimostrando forte con la conferma dell'andamento LONG, il future tedesco rimane a guardare dopo  aver scontato la divergenza rialzista.

Per il momento non c'è neanche un pizzico di voglia di andare a chiudere i due gap down delle ultime sedute, ma facciamo attenzione dalle ore 15.30 poichè al simposio di Sintra ci sarà una tavola rotonda pubblica tra i governatori delle più importanti banche centrali, tra cui Draghi e Powell.

martedì 19 giugno 2018

DAX Trading Strategy 19/6/2018


Vi avevo anticipato nei giorni scorsi che prevedevo tempi cupi per la Germania, ed infatti ci mancava Draghi giovedì scorso a dare spunto ai prezzi. Su DAX abbiamo visto i prezzi accelerare a rialzo fino in area 13200 per poi ricoprire completamente l'accelerazione nelle ultime due sedute.

Nervosa anche Wall Street che inizia a cedere dopo che Nasdaq ha toccato 7290 come vi avevo anticipato, e nervoso il petrolio che attende il vertice OPEC di giovedi. Nuovi spunti verranno anche dal simposio dei banchieri centrali in corso a Sintra durante la prima parte di settimana e dalla riunione di politica monetaria della Swiss National Bank.

venerdì 15 giugno 2018

DAX Trading Strategy 15/6/2018


Ieri Draghi ci ha confermato la fondatezza dell'indiscrezione che il board della BCE avrebbe parlato di scadenza del QE, anche andando oltre, ovvero annunciando la scadenza vera e propria a fine anno con la riduzione progressiva degli acquisti a partire da ottobre. 

Non sono un economista ma mi pare che il timing non sia proprio azzeccato considerando le tensioni del mercato sulla situazione politica italiana, i dazi di Trump ed inoltre la riduzione delle stime sul PIL 2018 tedesco da parte della Bundesbank. Forse Draghi vuole rinverdire i fasti del mai compianto Trichet?

giovedì 14 giugno 2018

DAX Trading Strategy 14/6/2018


Ieri sera la Federal Reserve ha alzato di un quarto di punto il tasso federale, come nelle attese, ma interessante è stata la conferenza di Powell nella quale il governatore ha sfoderato un FOMC falco annunciando 7 rialzi tra 2018 e 2019 quindi uno in più rispetto al previsto. Conseguentemente quest'anno vedremo altri due rialzi. Il comitato ha migliorato le stime sulla produzione industriale e l'occupazione, mentre si aspetta che l'inflazione resti stabile fino al 2020.

Il risultato immediato è un crollo del dollaro con relativo apprezzamento del cambio EUR/USD; indici anch'essi a ribasso ma che stanno timidamente tentando di reagire in attesa però della BCE.

mercoledì 13 giugno 2018

DAX Trading Strategy 13/6/2018


In queste prime ore di sessione stiamo vedendo FIB in scalata in solitaria, con i prezzi che stanno per testare gli ultimi massimi relativi in zona 22420 superati i quali dovrà scontrarsi con la MMMagic daily che transita a 22495

Forte accelerazione rialzista in questi minuti anche su EUR/USD, tutte manovre di aggiustamento in vista degli appuntamenti con le banche centrali e le scadenze tecniche di venerdì prossimo. 

martedì 12 giugno 2018

DAX Trading Strategy 12/6/2018


E' in corso l'incontro tra Trump e Kim a Singapore con la benedizione della Cina, quindi attenti a eventuali rumors che potrebbero arrivare nel corso della giornata. La situazione geopolitica è già abbastanza tesa dopo il risultato del vertice G7 in Canada, di settimana scorsa, con Trump che ha ritirato la firma dal comunicato finale congiunto tra i partecipanti ed ha brutalizzato il presidente canadese. La minaccia è di ulteriori dazi anche nei confronti dell'UE.

venerdì 8 giugno 2018

DAX Trading Strategy 8/6/2018


Situazione in evoluzione con Wall Street che preme a ribasso dopo i nuovi record del Nasdaq e cosi facendo trascina a ribasso anche l'Europa. FIB ha nel mirino gli ultimi minimi relativi del 29 maggio mentre DAX si è portato di nuovo sul livello di massima importanza 12610 che ha ancora una volta arginato la caduta (momentaneamente).

Oggi inizia il G7 in Canada e l'argomento che monopolizzerà il vertice sarà, ovviamente, quello dei dazi applicati dal presidente Trump anche all'Unione Europea, un aspetto di quella strategia con cui Trump sta cercando di mettere alle corde la Germania anche attraverso il sostegno al debito italiano e il boicottaggio del gasdotto Northstream2.

giovedì 7 giugno 2018

DAX Trading Strategy 7/6/2018


Nasdaq ha ancora aggiornato il massimo record dopo la falsa inversione ribassista di ieri che ha fatto entrare a ribasso i primi trader più aggressivi (o sprovveduti) per poi mandarli in stop-loss segnando un nuovo record. Adesso la spinta rialzista sembra un pò deteriorarsi ma è ancora presto per dirlo. Le prossime ore potrebbero darci le risposte che aspettiamo.

Questa mattina apertura in gap-up per FIB, sulla scia di Wall Street, con i prezzi che sono andati a testare il livello di massima importanza 22055 dal quale sono stati nuovamente respinti a ribasso ed adesso segnano -0.89%.

mercoledì 6 giugno 2018

DAX Trading Strategy 6/6/2018


Nuovo record storico del Nasdaq a 7200 che come conseguenza ha visto un ribasso del dollaro USA con ovvio rimbalzo di EUR/USD nei pressi di 1.18

Cauti invece gli indici europei, caratterizzati da pochi volumi, e sostanzialmente in attesa di capire cosa hanno intenzione di fare gli operatori a Wall Street: accelerare verso un nuovo massimo record oppure ritracciare su 6800 nell'immediato.

martedì 5 giugno 2018

DAX Trading Strategy 5/6/2018


Inizia bene giugno per Wall Street dove vediamo gli indici in grande spolvero con Nasdaq che è ormai vicinissimo a battere l'ultimo record registrato a marzo. EUR/USD rimane aggrappato a 1.17 e lo spread BTP/Bund è in discesa e si trova attualmente in area 220

Insomma, grande endorsement giunto dagli USA al nuovo esecutivo italiano che otterrà la fiducia dal parlamento entro la giornata odierna. Endorsement giunto per via finanziaria con forti acquisto del debito pubblico italiano da parte della principali banche statunitensi.

venerdì 1 giugno 2018

DAX Trading Strategy 1/6/2018


Oggi alle ore 16 l'Italia avrà finalmente il nuovo governo, situazione inversa invece in Spagna dove sempre oggi verrà votata la sfiducia al governo Rajoy. A far da cornice la scadenza della moratoria dei dazi americani all'Unione Europea, fatto che ha imbestialito il governo tedesco.

Gli indici hanno risposto bene all'annuncio del nuovo incarico a Conte, stamattina FIB ha aperto con un ampio gap-up ed EUR/USD sta difendendo il livello 1.17 Crude Oil sempre immediatamente sotto 67$xbarile.

giovedì 31 maggio 2018

DAX Trading Strategy 31/5/2018


Mentre vanno avanti le trattative per la formazione del governo italiano, domani la Spagna voterà la richiesta di sfiducia per il premier Rajoy. Inoltre, nel pomeriggio Trump dovrebbe annunciare nuovi dazi sull'acciaio che sarebbero operativi già da domani.

Tutte situazioni che influiscono sulla volatilità dei mercati e che quindi ci obbligano ad essere meticolosi nel calcolare la size con la quale entrare a mercato. Da non dimenticare domani alle 14.30 italiane la pubblicazione del dato Non-Farm-Payrolls nonchè i lavori del G7 che verranno aperti oggi in Canada.

mercoledì 30 maggio 2018

DAX Trading Strategy 30/5/2018


Oggi si è tenuta l'asta di BTP italiani che ha visto il tasso medio aumentare dallo 0.56% dell'asta precedente al 2.32% dell'asta odierna. Lo spread oggi è attestato intorno a 275

Sono in corso tentativi di rimbalzo sia su EUR/USD che sugli indici azionari, da entrambe le parti dell'oceano. Differentemente il Crude Oil rimane laterale appena sotto 67$ x barile.

martedì 29 maggio 2018

DAX Trading Strategy 29/5/2018


Il governo del Presidente non è riuscito a fermare l'opera degli speculatori sui strumenti europei, come era facilmente prevedibile, per cui questa mattina abbiamo visto FIB abbattere i minimi del 5 marzo, EUR/USD rivedere 1.15 e DAX appoggiarsi sul luvello di max importanza 12610

Continua a salire anche lo spread BTP/Bund che questa mattina ha tentato di sfondare quota 300 per poi assestarsi appena sotto, intorno a 280

venerdì 25 maggio 2018

DAX Trading Strategy 25/5/2018


Abbiamo visto ieri come la volatilità possa esplodere all'improvviso. DAX è andato a testare il livello di massima importanza 12800 mentre GOLD rimbalzava in area 13005 E' da giorni che vi sto avvertendo di stare attenti all'alta volatilità tipica di questo periodo.

I prezzi hanno lambito il prezzo di attivazione della mia strategia di ieri senza procedere all'attivazione per poi accelerare in direzione opposta, e solo il livello 12800 ha impedito che il segnale H4 arrivasse a fine corsa a 12750

giovedì 24 maggio 2018

DAX Trading Strategy 24/5/2018


Continua ad avere sempre valore la regola "buy the rumors and sell the news", infatti oggi, dopo che Mattarella ha dato l'incarico di formare il governo a Conte, FIB sta rimbalzando, anche se secondo me sarà un rimbalzo effimero, di breve respiro.

Situazione molto tecnica invece su EUR/USD che ha colpito ieri il livello di massima importanza 1.1680, da cui è partito un tiepido tentativo di rimbalzo. Le prossime tornate saranno interessanti per capire se il livello reggerà, oppure verrà brekkato per continuare la discesa sotto 1.16

martedì 22 maggio 2018

DAX Trading Strategy 22/5/2018


STRATEGIA H1: trading in congestione

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie a Basso Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER------------

venerdì 18 maggio 2018

DAX Trading Strategy 18/5/2018


Situazione assolutamente da monitorare su DAX dove abbiamo avuto ieri un segnale H1, abbastanza sporco che è andato a target stamattina, sulla rottura rialzista del triangolo. Rottura che è avvenuta molto in anticipo rispetto al vertice del triangolo che si trova al 1 giugno.

Non si arresta la discesa di EUR/USD e GOLD mentre il dollaro continua a guadagnare contro tutte le dirette concorrenti. Wall Street regge botta congestionando appena sotto gli ultimi massimi relativi.

giovedì 17 maggio 2018

DAX Trading Strategy 17/5/2018


Petrolio ed oro si stanno muovendo specularmente: se il primo ha rotto al rialzo 72$/barile WTI Crude Oil, il secondo si conferma sotto 1290$ In congestione invece gli indici di borsa che attendono ulteriori risposte prima di prendere una direzione.

Unica eccezione FIB che, sottoposto allo stress della formazione del nuovo governo, sta tentando di abbattere i minimi di ieri a 23605

mercoledì 16 maggio 2018

DAX Trading Strategy 16/5/2018


Apertura odierna in gap down per FIB che in questi minuti ha rotto i minimi del 10 maggio scorso, continua a scendere anche EUR/USD ormai alle prese con il supporto psicologico 1.18 seguito da GOLD che è sceso ben sotto 1300$

Si dimostra ancora forte dollaro USA invece sugli indici di Wall Street inizia a farsi sentire la stanchezza dopo i ribassi di ieri. Attendiamo la giornata odierna per avere delle risposte.

martedì 15 maggio 2018

DAX Trading Strategy 15/5/2018


Man mano sembra che i nodi geopolitici stiano venendo al pettine, infatti notiamo un aumento generale di volatilità sul mercato, anche se il calendario macro non mostra dati di cruciale rilievo in pubblicazione questa settimana.

L'oro, dopo un rimbalzo nella parte finale della scorsa ottava, da ieri sera è tornato a scendere e si trova nuovamente sotto 1310 mentre gli indici, dopo aver colpito tutti i target rialzisti, stanno consolidando in corrispondenza degli ultimi massimi. 
Per quanto riguarda il cambio EUR/USD ritroviamo lo stesso schema di GOLD.

venerdì 11 maggio 2018

DAX Trading Strategy 11/5/2018


Come vi avevo anticipato ieri, DAX dopo aver colpito ieri mattina il secondo target H1 13021, questa mattina ha aperto in gap-up colpendo direttamente il target H4 13052 per poi rientrare nella lateralità coperta dalla measuring bar delle ore 10 di ieri.

I prezzi hanno toccato un'area di forte resistenza anche se il trend di medio termine rimane saldamente rialzista. Nel breve invece aguzziamo la vista per andare a verificare qualche segnale concreto di inversione.

giovedì 10 maggio 2018

DAX Trading Strategy 10/5/2018


La strategia H1 ha raggiunto stamattina il suo secondo target 13021 come mi attendevo, purtroppo ieri la mia eccessiva ottimizzazione della protezione su 13020 mi ha fatto prendere uno stop-loss di 42 punti a fronte di un profitto di 77 punti se avessi lasciato la strategia originaria. Il primo stop-loss del 2018 poco male, prima o poi sarebbe avvenuto.

Ho già proceduto a decurtare 42 punti dal contatore dei profitti qui a lato e se vai sul gruppo Facebook trovi tutta la cronistoria indicata per bene. 

mercoledì 9 maggio 2018

DAX Trading Strategy 9/5/2018


Ieri sera Trump ha firmato l'atto di abbandono dell'accordo sul nucleare iraniano e le borse internazionali sembrano aver preso bene la decisione con ben evidenti chiusure rialziste.
Questa mattina sta rimbalzando anche FIB che si trova nuovamente in area 24400 a pochi passi dal recuperare lo scivolone di ieri.

EUR/USD continua a cedere floor dopo floor e tiene a bada anche le ambizioni di rimbalzo dell'oro. Rimanete in allerta poichè giornate altamente volatili come quella di ieri sono la normalità di questo periodo.

martedì 8 maggio 2018

DAX Trading Strategy 8/5/2018


Il mancato accordo di governo ha spedito il FIB stamattina a chiudere il gap a 23925 mentre reggono al momento gli altri indici. Dal canto suo, EUR/USD sta cercando di rompere il supporto in area 1.1885  

In questo momento, l'unico che viene comprato è il dollaro USA e stasera è previsto un discorso di Trump relativo all'accordo nucleare con l'Iran, alle ore 20 italiane. Da monitorare per registrare gli sviluppi futuri.

venerdì 4 maggio 2018

DAX Trading Strategy 4/5/2018


Il mercato si trova in congestione in attesa del dato Non-Farm-Payrolls riferito al mese di aprile; sta iniziando un periodo delicato per gli indici di borsa e gli asset speculativi, tradizionalmente nella seconda parte di maggio si vedono sempre dei ribassi interessanti.

Torniamo ad oggi, quindi dicevo, si parte da una situazione di congestione dopo le accelerate di inizio settimana che ha visto anche un'accelerazione della politica monetaria da parte della Fed.

giovedì 3 maggio 2018

DAX Trading Strategy 3/5/2018


La Federal Reserve ha lasciato il tasso invariato, come da attese, ma nei verbali sono scomparsi i riferimenti al monitoraggio dell'inflazione e al mercato del lavoro, cosa che fa intuire un atteggiamento ancor più da falco del FOMC, e quindi gli analisti iniziano ad attendersi che i rialzi nel 2018 saranno 4 anzichè 3 ed il prossimo dovrebbe essere a giugno.

Questa mattina è stato pubblicato il dato preliminare sull'inflazione in Eurozona che ha deluso le attese, soprattutto quello core con uno 0.7% contro aspettative allo 0.9% e dato precedente 1%.

mercoledì 2 maggio 2018

DAX Trading Strategy 2/5/2018


Venerdì scorso abbiamo chiuso la strategia LONG sul secondo target ottimizzato per un profitto di 118 punti. Questa mattina abbiamo assistito ad importanti allunghi sugli indici europei con breakout di livelli chiave, come 12608 su DAX,

Per il momento la risposta a Wall Street rimane più tiepida ma c'è da scontare l'attesa per le decisioni di politica monetaria che la Federal Reserve comunicherà stasera alle 20 (ora italiana). Il tasso dovrebbe rimanere stabile quindi tutta l'attenzione sarà focalizzata sui verbali per notare eventuali frasi che denotino un'accelerazione, oppure un rallentamento, nel percorso di stretta monetaria.

venerdì 27 aprile 2018

DAX Trading Strategy 27/4/2018


La riunione BCE di ieri ha deciso di lasciare i tassi invariati utilizzando la solita frase che così rimarranno“per un periodo prolungato e ben oltre l’orizzonte temporale dei programmi di acquisto” di asset portati avanti dalla banca centrale.

Gli analisti hanno visto un Draghi in versione colomba e questo ha avuto immediata ripercussioni sull'euro che, dopo aver iniziato un rimbalzo sul dollaro, ha completamente invertito la direzione ed in questi minuti si trova sotto 1.21

giovedì 26 aprile 2018

DAX Trading Strategy 26/4/2018


La situazione generale rimane sostanzialmente uguale a quella descritta nella videoanalisi di ieri, che ho ripostato qui sopra per comodità.

Di seguito la doppia strategia, considerato che ci troviamo all'interno di una congestione. Attenzione alla conferenza di Draghi alle ore 14.30

mercoledì 25 aprile 2018

DAX Trading Strategy 25/4/2018


Continuano a salire anche oggi i rendimenti sul decennale USA e questo genera acquisto di dollari e ribassi sugli indici di Wall Street che poi vanno ad appesantire anche gli indici europei. Anche oro sta rispondendo a ribasso.

Ieri è stata attivata la mia strategia SHORT che ha generato 42 punti sul primo target, poi stamattina ha raggiunto anche il secondo target che non vi ho dato in quanto non credevo ad un ribasso così pronunciato dopo quelli della scorsa ottava.

martedì 24 aprile 2018

DAX Trading Strategy 24/4/2018


Il comparto tecnologico che aveva fatto preoccupare Wall Street in chiusura della scorsa ottava, sembra riprendere quota, mentre continua a riguadagnare terreno il dollaro USA, anche se deve ancora uscire dalla congestione degli ultimi mesi.

Il petrolio si trova alle prese con la resistenza posta a 70$ che deve sfondare per continuare la sua scalata verso 90$. Un'attenzione particolare va posta al cambio EUR/USD che si trova nuovamente sul margine basso della congestione daily, un'eventuale rottura darebbe avvio ad un rally ribassista.

venerdì 20 aprile 2018

DAX Trading Strategy 20/4/2018


Aiutato anche dal dato sul crollo delle scorte negli Stati Uniti, continua a correre il prezzo del petrolio che rivede i prezzi del dicembre 2014 e pare ormai aver cominciato la sua risalita verso quota 90$ per barile.

Al contempo abbiamo visto il rimbalzo del dollaro USA che ha invertito il trend di EUR/USD ed oro mentre gli indici azionari erano impegnati anch'essi in un ritracciamento calcolato.

giovedì 19 aprile 2018

DAX Trading Strategy 19/4/2018


Ieri i prezzi hanno vissuto una sessione di pausa. DAX è rimasto in consolidamento tra 12570 e 12610 e quindi è mancata la forza per andare a prendere il magnete delle ore 17/18 in area 12675

Attenzione oggi alle ore 14.30 ai dati americani, invece domani sarà calma piatta sul fronte dati macro, ma registriamo la prima giornata del meeting del Fondo Monetario Internazionale che parlerà anche di Grecia.

mercoledì 18 aprile 2018

DAX Trading Strategy 18/4/2018


E' avvenuto il cambio di sentiment sul DAX, con l'inizio della stagionalità bullish e la fuoriuscita dal periodo di congestione che ogni anno troviamo a cavallo tra marzo ed aprile.
Dopo la forte unidirezionalità rialzista di ieri, ancor meglio visibile sui future di Wall Street (S&P500, Nasdaq ecc.), ora gli orsi sono veramente sotto pressione.

Il rally rialzista di ieri è stato alimentato, lungo il tragitto, dalle numerose resistenze violate e che da settimane erano cariche di ordini. 

martedì 17 aprile 2018

DAX Trading Strategy 17/4/2018


Ieri non abbiamo visto grandi movimenti, specialmente sul DAX i prezzi stanno creando una trading range intorno al livello di massima importanza 12413 L'indice tedesco ci ha insegnato che, normalmente, si toglie d'impaccio da situazioni di questo tipo con una buona accelerazione di rottura della congestione.

Anche se stiamo entrando in un periodo normalmente bullish per l'equity, al momento continuo a prediligere le strategie SHORT, in attesa di conferme di una mutazione di sentiment.

venerdì 13 aprile 2018

DAX Trading Strategy 13/4/2018


STRATEGIA: in caso di chiusura H1 sotto 12379 vado SHORT con target 12344 in estensione a 12248 Protezione in caso di chiusura H1 sopra 12433

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie a Medio Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER-------------

giovedì 12 aprile 2018

DAX Trading Strategy 12/4/2018

Questa dovrebbe essere l'ultima settimana di "passione" e poi dovremmo tornare ad un mercato più tranquillo, contesto Siria permettendo. Ma intanto il Crude Oil, che sappiamo spesso anticipare il mercato, nella giornata di ieri ha rotto gli ultimi massimi relativi, raggiungendo prezzi che non vedeva da fine 2014.

Forte accelerazione anche su GOLD che tenta di oltrepassare la forte resistenza a 1360 senza riuscirci. Nel mentre continua la lateralità sugli indici da entrambe le parti dell'oceano, con EUR/USD che ha ritestato 1.24

mercoledì 11 aprile 2018

DAX Trading Strategy 11/4/2018


Anche nella sessione di ieri i principali indici europei hanno aperto in gap-up aggiornando i massimi di periodo, ma questa volta tirandosi dietro anche Wall Street. La curiosità è che salgono insieme anche EUR/USD, CrudeOil e GOLD.
Quindi questo sta a significare che in questa fase il mercato non reagisce in base a logiche di rischio.

Come dicevo ieri, stiamo entrando in una stagione bullish per l'equity, ma DAX per continuare a salire deve rompere l'importante area di resistenza ben rappresentata dal livello 12413
Anche ieri, dopo l'apertura in gap-up i prezzi hanno consolidato li sotto e credo che nella giornata di oggi tenteranno di fare breccia nella resistenza; vedremo se per allungare ancora oppure solo per prendere la grande quantità di stop-loss presenti li sopra.

martedì 10 aprile 2018

DAX Trading Strategy 10/4/2018

A Wall Street non si è palesata la positività che abbiamo visto, nelle ultime tornate sugli indici europei. Le quotazioni si mantengono ancora vicine ai minimi relativi di febbraio;mentre ieri ad un rimbalzo di EUR/USD e GOLD ha fatto da contraltare un'inversione ribassista di dollaro.

Come dicevamo, ingiustificamente, in Europa abbiamo visto ieri FIB chiudere sui massimi a 10 settimane a 23132 mentre DAX ha tentato di ritestare il margine superiore della congestione daily, fallendo per il momento la prova.


Il future sull'indice tedesco si è lasciato alle spalle due gap up da richiudere e, anche per questo motivo, nonostante che stiamo entrando in un periodo bullish riguardo alla stagionalità, credo che il rally non possa iniziare prima di vedere nuovamente qualche seduta a ribasso. Quindi, per il momento prediligo le posizioni ribassiste, fino a nuovo ordine.


STRATEGIA H1: in caso di chiusura H1 sotto 12154 vado SHORT con target 12089 in estensione a 11962 Protezione in caso di chiusura H1 sopra 12250

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie a Medio Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER-------------

venerdì 6 aprile 2018

DAX Trading Strategy 6/4/2018


Ieri abbiamo visto la continuazione del rally sugli indici europei, con il DAX a fare da apripista con un guadagno appena sotto il 3%. Guadagni minori sugli indici americani che hanno ripiegato nel finale, finendo per invertire la sessione.

Continua a funzionare la strategia risk-on/risk-off con EUR/USD e GOLD che hanno subito provato a riprendere quota mentre il dollaro girava a ribasso.

DAX si è riportato vicino al margine superiore della mega-congestione tra 11700 e 12400 mentre EUR/USD è sul margine inferiore della estenuante congestione tra 1.2540 e 1.22 Quindi dobbiamo essere bravi a cogliere da subito i segnali di cosa sta per verificarsi, ovvero: