venerdì 22 giugno 2018

DAX Trading Strategy 22/6/2018


Ieri ho chiuso la strategia che avevo in corso da settimana per un profitto di 41 punti ed ho chiuso anche la nuova strategia di ieri che, purtroppo si è attivata un pò troppo in basso a 12485, ma ha dato comunque un profitto di 40 punti.

Oggi è entrata nel vivo la battaglia dei dazi, infatti sono partiti quelli della UE contro gli USA ed anche l'India ha inasprito i dazi contro le mandorle statunitensi, di cui è il maggior importatore. Intanto la Cina per la terza seduta consecutiva ha svalutato lo yuan contro dollaro portandolo ai minimi. 

giovedì 21 giugno 2018

DAX Trading Strategy 21/6/2018


Nuovi record per Nasdaq sopra 7330 e ribassisti nuovamente in stop-loss, vi avevo annunciato che non sarebbe stata una toccata e fuga, i prezzi gireranno per un pò di tempo intorno a 7290. Ma vedete che gli altri indici USA non seguono l'esuberanza. Nuovi massimi relativi anche per Dollar Index che schiaccia EUR/USD contro 1.15

Borse europee tutte a ribasso e spread in recupero sopra 230. La Cina ha risposto ai dazi di Trump mettendo sul piatto dazi contro derrate alimentari, carne ed auto statunitensi. La prima vittima è Daimler che ha già lanciato il profit warning. Inoltre appare sempre più in bilico il governo Merkel che sta tentando di accelerare i tempi per l'Unione Bancaria prima di capitolare.

mercoledì 20 giugno 2018

DAX Trading Strategy 20/6/2018


Su DAX continua a pesare la situazione politica tedesca, infatti mentre i future sugli indici a Wall Street hanno recuperato tutta la discesa di ieri e FIB anche oggi si sta dimostrando forte con la conferma dell'andamento LONG, il future tedesco rimane a guardare dopo  aver scontato la divergenza rialzista.

Per il momento non c'è neanche un pizzico di voglia di andare a chiudere i due gap down delle ultime sedute, ma facciamo attenzione dalle ore 15.30 poichè al simposio di Sintra ci sarà una tavola rotonda pubblica tra i governatori delle più importanti banche centrali, tra cui Draghi e Powell.

martedì 19 giugno 2018

DAX Trading Strategy 19/6/2018


Vi avevo anticipato nei giorni scorsi che prevedevo tempi cupi per la Germania, ed infatti ci mancava Draghi giovedì scorso a dare spunto ai prezzi. Su DAX abbiamo visto i prezzi accelerare a rialzo fino in area 13200 per poi ricoprire completamente l'accelerazione nelle ultime due sedute.

Nervosa anche Wall Street che inizia a cedere dopo che Nasdaq ha toccato 7290 come vi avevo anticipato, e nervoso il petrolio che attende il vertice OPEC di giovedi. Nuovi spunti verranno anche dal simposio dei banchieri centrali in corso a Sintra durante la prima parte di settimana e dalla riunione di politica monetaria della Swiss National Bank.

venerdì 15 giugno 2018

DAX Trading Strategy 15/6/2018


Ieri Draghi ci ha confermato la fondatezza dell'indiscrezione che il board della BCE avrebbe parlato di scadenza del QE, anche andando oltre, ovvero annunciando la scadenza vera e propria a fine anno con la riduzione progressiva degli acquisti a partire da ottobre. 

Non sono un economista ma mi pare che il timing non sia proprio azzeccato considerando le tensioni del mercato sulla situazione politica italiana, i dazi di Trump ed inoltre la riduzione delle stime sul PIL 2018 tedesco da parte della Bundesbank. Forse Draghi vuole rinverdire i fasti del mai compianto Trichet?

giovedì 14 giugno 2018

DAX Trading Strategy 14/6/2018


Ieri sera la Federal Reserve ha alzato di un quarto di punto il tasso federale, come nelle attese, ma interessante è stata la conferenza di Powell nella quale il governatore ha sfoderato un FOMC falco annunciando 7 rialzi tra 2018 e 2019 quindi uno in più rispetto al previsto. Conseguentemente quest'anno vedremo altri due rialzi. Il comitato ha migliorato le stime sulla produzione industriale e l'occupazione, mentre si aspetta che l'inflazione resti stabile fino al 2020.

Il risultato immediato è un crollo del dollaro con relativo apprezzamento del cambio EUR/USD; indici anch'essi a ribasso ma che stanno timidamente tentando di reagire in attesa però della BCE.

mercoledì 13 giugno 2018

DAX Trading Strategy 13/6/2018


In queste prime ore di sessione stiamo vedendo FIB in scalata in solitaria, con i prezzi che stanno per testare gli ultimi massimi relativi in zona 22420 superati i quali dovrà scontrarsi con la MMMagic daily che transita a 22495

Forte accelerazione rialzista in questi minuti anche su EUR/USD, tutte manovre di aggiustamento in vista degli appuntamenti con le banche centrali e le scadenze tecniche di venerdì prossimo. 

martedì 12 giugno 2018

DAX Trading Strategy 12/6/2018


E' in corso l'incontro tra Trump e Kim a Singapore con la benedizione della Cina, quindi attenti a eventuali rumors che potrebbero arrivare nel corso della giornata. La situazione geopolitica è già abbastanza tesa dopo il risultato del vertice G7 in Canada, di settimana scorsa, con Trump che ha ritirato la firma dal comunicato finale congiunto tra i partecipanti ed ha brutalizzato il presidente canadese. La minaccia è di ulteriori dazi anche nei confronti dell'UE.

venerdì 8 giugno 2018

DAX Trading Strategy 8/6/2018


Situazione in evoluzione con Wall Street che preme a ribasso dopo i nuovi record del Nasdaq e cosi facendo trascina a ribasso anche l'Europa. FIB ha nel mirino gli ultimi minimi relativi del 29 maggio mentre DAX si è portato di nuovo sul livello di massima importanza 12610 che ha ancora una volta arginato la caduta (momentaneamente).

Oggi inizia il G7 in Canada e l'argomento che monopolizzerà il vertice sarà, ovviamente, quello dei dazi applicati dal presidente Trump anche all'Unione Europea, un aspetto di quella strategia con cui Trump sta cercando di mettere alle corde la Germania anche attraverso il sostegno al debito italiano e il boicottaggio del gasdotto Northstream2.

giovedì 7 giugno 2018

DAX Trading Strategy 7/6/2018


Nasdaq ha ancora aggiornato il massimo record dopo la falsa inversione ribassista di ieri che ha fatto entrare a ribasso i primi trader più aggressivi (o sprovveduti) per poi mandarli in stop-loss segnando un nuovo record. Adesso la spinta rialzista sembra un pò deteriorarsi ma è ancora presto per dirlo. Le prossime ore potrebbero darci le risposte che aspettiamo.

Questa mattina apertura in gap-up per FIB, sulla scia di Wall Street, con i prezzi che sono andati a testare il livello di massima importanza 22055 dal quale sono stati nuovamente respinti a ribasso ed adesso segnano -0.89%.

mercoledì 6 giugno 2018

DAX Trading Strategy 6/6/2018


Nuovo record storico del Nasdaq a 7200 che come conseguenza ha visto un ribasso del dollaro USA con ovvio rimbalzo di EUR/USD nei pressi di 1.18

Cauti invece gli indici europei, caratterizzati da pochi volumi, e sostanzialmente in attesa di capire cosa hanno intenzione di fare gli operatori a Wall Street: accelerare verso un nuovo massimo record oppure ritracciare su 6800 nell'immediato.

martedì 5 giugno 2018

DAX Trading Strategy 5/6/2018


Inizia bene giugno per Wall Street dove vediamo gli indici in grande spolvero con Nasdaq che è ormai vicinissimo a battere l'ultimo record registrato a marzo. EUR/USD rimane aggrappato a 1.17 e lo spread BTP/Bund è in discesa e si trova attualmente in area 220

Insomma, grande endorsement giunto dagli USA al nuovo esecutivo italiano che otterrà la fiducia dal parlamento entro la giornata odierna. Endorsement giunto per via finanziaria con forti acquisto del debito pubblico italiano da parte della principali banche statunitensi.

venerdì 1 giugno 2018

DAX Trading Strategy 1/6/2018


Oggi alle ore 16 l'Italia avrà finalmente il nuovo governo, situazione inversa invece in Spagna dove sempre oggi verrà votata la sfiducia al governo Rajoy. A far da cornice la scadenza della moratoria dei dazi americani all'Unione Europea, fatto che ha imbestialito il governo tedesco.

Gli indici hanno risposto bene all'annuncio del nuovo incarico a Conte, stamattina FIB ha aperto con un ampio gap-up ed EUR/USD sta difendendo il livello 1.17 Crude Oil sempre immediatamente sotto 67$xbarile.

giovedì 31 maggio 2018

DAX Trading Strategy 31/5/2018


Mentre vanno avanti le trattative per la formazione del governo italiano, domani la Spagna voterà la richiesta di sfiducia per il premier Rajoy. Inoltre, nel pomeriggio Trump dovrebbe annunciare nuovi dazi sull'acciaio che sarebbero operativi già da domani.

Tutte situazioni che influiscono sulla volatilità dei mercati e che quindi ci obbligano ad essere meticolosi nel calcolare la size con la quale entrare a mercato. Da non dimenticare domani alle 14.30 italiane la pubblicazione del dato Non-Farm-Payrolls nonchè i lavori del G7 che verranno aperti oggi in Canada.

mercoledì 30 maggio 2018

DAX Trading Strategy 30/5/2018


Oggi si è tenuta l'asta di BTP italiani che ha visto il tasso medio aumentare dallo 0.56% dell'asta precedente al 2.32% dell'asta odierna. Lo spread oggi è attestato intorno a 275

Sono in corso tentativi di rimbalzo sia su EUR/USD che sugli indici azionari, da entrambe le parti dell'oceano. Differentemente il Crude Oil rimane laterale appena sotto 67$ x barile.

martedì 29 maggio 2018

DAX Trading Strategy 29/5/2018


Il governo del Presidente non è riuscito a fermare l'opera degli speculatori sui strumenti europei, come era facilmente prevedibile, per cui questa mattina abbiamo visto FIB abbattere i minimi del 5 marzo, EUR/USD rivedere 1.15 e DAX appoggiarsi sul luvello di max importanza 12610

Continua a salire anche lo spread BTP/Bund che questa mattina ha tentato di sfondare quota 300 per poi assestarsi appena sotto, intorno a 280

venerdì 25 maggio 2018

DAX Trading Strategy 25/5/2018


Abbiamo visto ieri come la volatilità possa esplodere all'improvviso. DAX è andato a testare il livello di massima importanza 12800 mentre GOLD rimbalzava in area 13005 E' da giorni che vi sto avvertendo di stare attenti all'alta volatilità tipica di questo periodo.

I prezzi hanno lambito il prezzo di attivazione della mia strategia di ieri senza procedere all'attivazione per poi accelerare in direzione opposta, e solo il livello 12800 ha impedito che il segnale H4 arrivasse a fine corsa a 12750

giovedì 24 maggio 2018

DAX Trading Strategy 24/5/2018


Continua ad avere sempre valore la regola "buy the rumors and sell the news", infatti oggi, dopo che Mattarella ha dato l'incarico di formare il governo a Conte, FIB sta rimbalzando, anche se secondo me sarà un rimbalzo effimero, di breve respiro.

Situazione molto tecnica invece su EUR/USD che ha colpito ieri il livello di massima importanza 1.1680, da cui è partito un tiepido tentativo di rimbalzo. Le prossime tornate saranno interessanti per capire se il livello reggerà, oppure verrà brekkato per continuare la discesa sotto 1.16

martedì 22 maggio 2018

DAX Trading Strategy 22/5/2018


STRATEGIA H1: trading in congestione

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie a Basso Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER------------

venerdì 18 maggio 2018

DAX Trading Strategy 18/5/2018


Situazione assolutamente da monitorare su DAX dove abbiamo avuto ieri un segnale H1, abbastanza sporco che è andato a target stamattina, sulla rottura rialzista del triangolo. Rottura che è avvenuta molto in anticipo rispetto al vertice del triangolo che si trova al 1 giugno.

Non si arresta la discesa di EUR/USD e GOLD mentre il dollaro continua a guadagnare contro tutte le dirette concorrenti. Wall Street regge botta congestionando appena sotto gli ultimi massimi relativi.

giovedì 17 maggio 2018

DAX Trading Strategy 17/5/2018


Petrolio ed oro si stanno muovendo specularmente: se il primo ha rotto al rialzo 72$/barile WTI Crude Oil, il secondo si conferma sotto 1290$ In congestione invece gli indici di borsa che attendono ulteriori risposte prima di prendere una direzione.

Unica eccezione FIB che, sottoposto allo stress della formazione del nuovo governo, sta tentando di abbattere i minimi di ieri a 23605

mercoledì 16 maggio 2018

DAX Trading Strategy 16/5/2018


Apertura odierna in gap down per FIB che in questi minuti ha rotto i minimi del 10 maggio scorso, continua a scendere anche EUR/USD ormai alle prese con il supporto psicologico 1.18 seguito da GOLD che è sceso ben sotto 1300$

Si dimostra ancora forte dollaro USA invece sugli indici di Wall Street inizia a farsi sentire la stanchezza dopo i ribassi di ieri. Attendiamo la giornata odierna per avere delle risposte.

martedì 15 maggio 2018

DAX Trading Strategy 15/5/2018


Man mano sembra che i nodi geopolitici stiano venendo al pettine, infatti notiamo un aumento generale di volatilità sul mercato, anche se il calendario macro non mostra dati di cruciale rilievo in pubblicazione questa settimana.

L'oro, dopo un rimbalzo nella parte finale della scorsa ottava, da ieri sera è tornato a scendere e si trova nuovamente sotto 1310 mentre gli indici, dopo aver colpito tutti i target rialzisti, stanno consolidando in corrispondenza degli ultimi massimi. 
Per quanto riguarda il cambio EUR/USD ritroviamo lo stesso schema di GOLD.

venerdì 11 maggio 2018

DAX Trading Strategy 11/5/2018


Come vi avevo anticipato ieri, DAX dopo aver colpito ieri mattina il secondo target H1 13021, questa mattina ha aperto in gap-up colpendo direttamente il target H4 13052 per poi rientrare nella lateralità coperta dalla measuring bar delle ore 10 di ieri.

I prezzi hanno toccato un'area di forte resistenza anche se il trend di medio termine rimane saldamente rialzista. Nel breve invece aguzziamo la vista per andare a verificare qualche segnale concreto di inversione.

giovedì 10 maggio 2018

DAX Trading Strategy 10/5/2018


La strategia H1 ha raggiunto stamattina il suo secondo target 13021 come mi attendevo, purtroppo ieri la mia eccessiva ottimizzazione della protezione su 13020 mi ha fatto prendere uno stop-loss di 42 punti a fronte di un profitto di 77 punti se avessi lasciato la strategia originaria. Il primo stop-loss del 2018 poco male, prima o poi sarebbe avvenuto.

Ho già proceduto a decurtare 42 punti dal contatore dei profitti qui a lato e se vai sul gruppo Facebook trovi tutta la cronistoria indicata per bene. 

mercoledì 9 maggio 2018

DAX Trading Strategy 9/5/2018


Ieri sera Trump ha firmato l'atto di abbandono dell'accordo sul nucleare iraniano e le borse internazionali sembrano aver preso bene la decisione con ben evidenti chiusure rialziste.
Questa mattina sta rimbalzando anche FIB che si trova nuovamente in area 24400 a pochi passi dal recuperare lo scivolone di ieri.

EUR/USD continua a cedere floor dopo floor e tiene a bada anche le ambizioni di rimbalzo dell'oro. Rimanete in allerta poichè giornate altamente volatili come quella di ieri sono la normalità di questo periodo.

martedì 8 maggio 2018

DAX Trading Strategy 8/5/2018


Il mancato accordo di governo ha spedito il FIB stamattina a chiudere il gap a 23925 mentre reggono al momento gli altri indici. Dal canto suo, EUR/USD sta cercando di rompere il supporto in area 1.1885  

In questo momento, l'unico che viene comprato è il dollaro USA e stasera è previsto un discorso di Trump relativo all'accordo nucleare con l'Iran, alle ore 20 italiane. Da monitorare per registrare gli sviluppi futuri.

venerdì 4 maggio 2018

DAX Trading Strategy 4/5/2018


Il mercato si trova in congestione in attesa del dato Non-Farm-Payrolls riferito al mese di aprile; sta iniziando un periodo delicato per gli indici di borsa e gli asset speculativi, tradizionalmente nella seconda parte di maggio si vedono sempre dei ribassi interessanti.

Torniamo ad oggi, quindi dicevo, si parte da una situazione di congestione dopo le accelerate di inizio settimana che ha visto anche un'accelerazione della politica monetaria da parte della Fed.

giovedì 3 maggio 2018

DAX Trading Strategy 3/5/2018


La Federal Reserve ha lasciato il tasso invariato, come da attese, ma nei verbali sono scomparsi i riferimenti al monitoraggio dell'inflazione e al mercato del lavoro, cosa che fa intuire un atteggiamento ancor più da falco del FOMC, e quindi gli analisti iniziano ad attendersi che i rialzi nel 2018 saranno 4 anzichè 3 ed il prossimo dovrebbe essere a giugno.

Questa mattina è stato pubblicato il dato preliminare sull'inflazione in Eurozona che ha deluso le attese, soprattutto quello core con uno 0.7% contro aspettative allo 0.9% e dato precedente 1%.

mercoledì 2 maggio 2018

DAX Trading Strategy 2/5/2018


Venerdì scorso abbiamo chiuso la strategia LONG sul secondo target ottimizzato per un profitto di 118 punti. Questa mattina abbiamo assistito ad importanti allunghi sugli indici europei con breakout di livelli chiave, come 12608 su DAX,

Per il momento la risposta a Wall Street rimane più tiepida ma c'è da scontare l'attesa per le decisioni di politica monetaria che la Federal Reserve comunicherà stasera alle 20 (ora italiana). Il tasso dovrebbe rimanere stabile quindi tutta l'attenzione sarà focalizzata sui verbali per notare eventuali frasi che denotino un'accelerazione, oppure un rallentamento, nel percorso di stretta monetaria.

venerdì 27 aprile 2018

DAX Trading Strategy 27/4/2018


La riunione BCE di ieri ha deciso di lasciare i tassi invariati utilizzando la solita frase che così rimarranno“per un periodo prolungato e ben oltre l’orizzonte temporale dei programmi di acquisto” di asset portati avanti dalla banca centrale.

Gli analisti hanno visto un Draghi in versione colomba e questo ha avuto immediata ripercussioni sull'euro che, dopo aver iniziato un rimbalzo sul dollaro, ha completamente invertito la direzione ed in questi minuti si trova sotto 1.21

giovedì 26 aprile 2018

DAX Trading Strategy 26/4/2018


La situazione generale rimane sostanzialmente uguale a quella descritta nella videoanalisi di ieri, che ho ripostato qui sopra per comodità.

Di seguito la doppia strategia, considerato che ci troviamo all'interno di una congestione. Attenzione alla conferenza di Draghi alle ore 14.30

mercoledì 25 aprile 2018

DAX Trading Strategy 25/4/2018


Continuano a salire anche oggi i rendimenti sul decennale USA e questo genera acquisto di dollari e ribassi sugli indici di Wall Street che poi vanno ad appesantire anche gli indici europei. Anche oro sta rispondendo a ribasso.

Ieri è stata attivata la mia strategia SHORT che ha generato 42 punti sul primo target, poi stamattina ha raggiunto anche il secondo target che non vi ho dato in quanto non credevo ad un ribasso così pronunciato dopo quelli della scorsa ottava.

martedì 24 aprile 2018

DAX Trading Strategy 24/4/2018


Il comparto tecnologico che aveva fatto preoccupare Wall Street in chiusura della scorsa ottava, sembra riprendere quota, mentre continua a riguadagnare terreno il dollaro USA, anche se deve ancora uscire dalla congestione degli ultimi mesi.

Il petrolio si trova alle prese con la resistenza posta a 70$ che deve sfondare per continuare la sua scalata verso 90$. Un'attenzione particolare va posta al cambio EUR/USD che si trova nuovamente sul margine basso della congestione daily, un'eventuale rottura darebbe avvio ad un rally ribassista.

venerdì 20 aprile 2018

DAX Trading Strategy 20/4/2018


Aiutato anche dal dato sul crollo delle scorte negli Stati Uniti, continua a correre il prezzo del petrolio che rivede i prezzi del dicembre 2014 e pare ormai aver cominciato la sua risalita verso quota 90$ per barile.

Al contempo abbiamo visto il rimbalzo del dollaro USA che ha invertito il trend di EUR/USD ed oro mentre gli indici azionari erano impegnati anch'essi in un ritracciamento calcolato.

giovedì 19 aprile 2018

DAX Trading Strategy 19/4/2018


Ieri i prezzi hanno vissuto una sessione di pausa. DAX è rimasto in consolidamento tra 12570 e 12610 e quindi è mancata la forza per andare a prendere il magnete delle ore 17/18 in area 12675

Attenzione oggi alle ore 14.30 ai dati americani, invece domani sarà calma piatta sul fronte dati macro, ma registriamo la prima giornata del meeting del Fondo Monetario Internazionale che parlerà anche di Grecia.

mercoledì 18 aprile 2018

DAX Trading Strategy 18/4/2018


E' avvenuto il cambio di sentiment sul DAX, con l'inizio della stagionalità bullish e la fuoriuscita dal periodo di congestione che ogni anno troviamo a cavallo tra marzo ed aprile.
Dopo la forte unidirezionalità rialzista di ieri, ancor meglio visibile sui future di Wall Street (S&P500, Nasdaq ecc.), ora gli orsi sono veramente sotto pressione.

Il rally rialzista di ieri è stato alimentato, lungo il tragitto, dalle numerose resistenze violate e che da settimane erano cariche di ordini. 

martedì 17 aprile 2018

DAX Trading Strategy 17/4/2018


Ieri non abbiamo visto grandi movimenti, specialmente sul DAX i prezzi stanno creando una trading range intorno al livello di massima importanza 12413 L'indice tedesco ci ha insegnato che, normalmente, si toglie d'impaccio da situazioni di questo tipo con una buona accelerazione di rottura della congestione.

Anche se stiamo entrando in un periodo normalmente bullish per l'equity, al momento continuo a prediligere le strategie SHORT, in attesa di conferme di una mutazione di sentiment.

venerdì 13 aprile 2018

DAX Trading Strategy 13/4/2018


STRATEGIA: in caso di chiusura H1 sotto 12379 vado SHORT con target 12344 in estensione a 12248 Protezione in caso di chiusura H1 sopra 12433

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie a Medio Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER-------------

giovedì 12 aprile 2018

DAX Trading Strategy 12/4/2018

Questa dovrebbe essere l'ultima settimana di "passione" e poi dovremmo tornare ad un mercato più tranquillo, contesto Siria permettendo. Ma intanto il Crude Oil, che sappiamo spesso anticipare il mercato, nella giornata di ieri ha rotto gli ultimi massimi relativi, raggiungendo prezzi che non vedeva da fine 2014.

Forte accelerazione anche su GOLD che tenta di oltrepassare la forte resistenza a 1360 senza riuscirci. Nel mentre continua la lateralità sugli indici da entrambe le parti dell'oceano, con EUR/USD che ha ritestato 1.24

mercoledì 11 aprile 2018

DAX Trading Strategy 11/4/2018


Anche nella sessione di ieri i principali indici europei hanno aperto in gap-up aggiornando i massimi di periodo, ma questa volta tirandosi dietro anche Wall Street. La curiosità è che salgono insieme anche EUR/USD, CrudeOil e GOLD.
Quindi questo sta a significare che in questa fase il mercato non reagisce in base a logiche di rischio.

Come dicevo ieri, stiamo entrando in una stagione bullish per l'equity, ma DAX per continuare a salire deve rompere l'importante area di resistenza ben rappresentata dal livello 12413
Anche ieri, dopo l'apertura in gap-up i prezzi hanno consolidato li sotto e credo che nella giornata di oggi tenteranno di fare breccia nella resistenza; vedremo se per allungare ancora oppure solo per prendere la grande quantità di stop-loss presenti li sopra.

martedì 10 aprile 2018

DAX Trading Strategy 10/4/2018

A Wall Street non si è palesata la positività che abbiamo visto, nelle ultime tornate sugli indici europei. Le quotazioni si mantengono ancora vicine ai minimi relativi di febbraio;mentre ieri ad un rimbalzo di EUR/USD e GOLD ha fatto da contraltare un'inversione ribassista di dollaro.

Come dicevamo, ingiustificamente, in Europa abbiamo visto ieri FIB chiudere sui massimi a 10 settimane a 23132 mentre DAX ha tentato di ritestare il margine superiore della congestione daily, fallendo per il momento la prova.


Il future sull'indice tedesco si è lasciato alle spalle due gap up da richiudere e, anche per questo motivo, nonostante che stiamo entrando in un periodo bullish riguardo alla stagionalità, credo che il rally non possa iniziare prima di vedere nuovamente qualche seduta a ribasso. Quindi, per il momento prediligo le posizioni ribassiste, fino a nuovo ordine.


STRATEGIA H1: in caso di chiusura H1 sotto 12154 vado SHORT con target 12089 in estensione a 11962 Protezione in caso di chiusura H1 sopra 12250

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie a Medio Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER-------------

venerdì 6 aprile 2018

DAX Trading Strategy 6/4/2018


Ieri abbiamo visto la continuazione del rally sugli indici europei, con il DAX a fare da apripista con un guadagno appena sotto il 3%. Guadagni minori sugli indici americani che hanno ripiegato nel finale, finendo per invertire la sessione.

Continua a funzionare la strategia risk-on/risk-off con EUR/USD e GOLD che hanno subito provato a riprendere quota mentre il dollaro girava a ribasso.

DAX si è riportato vicino al margine superiore della mega-congestione tra 11700 e 12400 mentre EUR/USD è sul margine inferiore della estenuante congestione tra 1.2540 e 1.22 Quindi dobbiamo essere bravi a cogliere da subito i segnali di cosa sta per verificarsi, ovvero:

giovedì 5 aprile 2018

DAX Trading Strategy 5/4/2018


Ieri abbiamo visto forte volatilità diffusa, ma d'altronde ce l'aspettavamo data la mole di dati macro in pubblicazione e dato il fatto che tutti gli strumenti si trovavano su dei livelli critici. Inoltre, le congestioni sono terreno fertile per questo tipo di "trappole" che, come vi ho detto molte volte, si protrarranno almeno fino a metà aprile. Si chiama stagionalità, bellezza.

La mia strategia di ieri è stata attivata alla chiusura delle ore 22 ma non potrà essere sfruttata oggi in apertura in quanto andrà a target nella notte.
Oggi, probabilmente, avremo bassi volumi, poichè le mani forti si limiteranno a governare il mercato in attesa del dato Non-Farm-Payrolls di domani e del discorso di Powell nel tardo pomeriggio.

mercoledì 4 aprile 2018

DAX Trading Strategy 4/4/2018


Wall Street ha vissuto un nuovo lunedì in profondo ribasso per la guerra dei dazi in corso tra USA e Cina, salvo poi recuperare tutto nella giornata di ieri. Questo scenario ha fatto si che ieri mattina DAX aprisse in gap down di oltre 150 punti per poi mettere in atto un rimbalzo ancora in corso, ma non senza fare prima un tentativo di ulteriore affondo.

A specchio sono scesi EUR/USD, che è riuscito ad abbattere il muro di 1.23, e GOLD, ancora in ripiegamento dalla resistenza in area 1360. In recupero Dollar Index che tenta di ritestare l'area di resistenza a quota 90.

Nel mentre rendo noto che abbiamo chiuso il primo trimestre del 2018 con un profitto di 1421 punti e nessuno stop-loss; ma mai abbassare la guardia, soprattutto in questa parte dell'anno.

giovedì 29 marzo 2018

DAX Trading Strategy 29/3/2018


Seduta difficile per Wall Street quella di ieri, con la caduta del comparto tecnologico che ha trainato a ribasso anche gli altri indici, i quali si sono parzialmente ripresi sono nel finale. Il peggiore ovviamente è stato il Nasdaq, direttamente interessato, che ha chiuso con una perdita del -0.85%.

Di rimando, è in corso un tentativo di resurrezione del dollaro e che ha spinto a ribasso EUR/USD e a rialzo USD/JPY mentre l'oro ha ceduto contro la forte resistenza che stavamo osservando a 1360.
In controtendenza gli indici europei che si sono portati a rialzo vicino a resistenze-chiave.

mercoledì 28 marzo 2018

DAX Trading Strategy 28/3/2018


I prezzi di quasi tutti gli strumenti continuano a muoversi in congestione daily in attesa del lungo weekend pasquale per i listini azionari. Dal tardo pomeriggio di ieri sugli indici di borsa è tornata a far capolino l'avversione al rischio che, con una forte volatilità, ha fatto virare e chiudere la sessione in negativo.

Situazione critica sul GOLD che si trova alle prese con la forte resistenza di 1360 che ha dimostrato varie volte di poter girare le quotazioni a ribasso. Anche EUR/USD si trova su area 1.24 quindi, come vedete, su questi due asset la situazione è il rovescio di quella degli indici azionari e si trovano tutti su degli estremi, per cui la concentrazione deve essere massima.

martedì 27 marzo 2018

DAX Trading Strategy 27/3/2018


La strategia SHORT di venerdì scorso ha guadagnato 154 punti, ai quali si aggiungono i 42 punti guadagnati dalla strategia LONG di ieri e 155 punti della strategia SHORT; entrambe pubblicate ieri sul gruppo Facebook.
Il contatore aggiornato segna 1340 punti di profitto guadagnati in questi primi tre mesi del 2018, i quali rappresentano più del 50% del profitto totale del 2017. Questo è l'effetto della volatilità, se i prezzi si muovono in trend diventa molto più veloce accumulare profitti in H1. Quindi la volatilità diventa nostra amica.

Poche operazioni, mirate, filtrate hanno prodotto 1340 punti e nessuno stop-loss.
Se vuoi imparare anche tu a fare trading senza stress, con pochi stop-loss decisi a priori, prendi informazioni sull'unico corso che terrò quest'anno, clicca qui .
Che tu sia un daytrader o un trader multiday, che lavori forex o azioni o future, il corso MATRIX 2018 ONLINE cambierà sicuramente il tuo modo di vedere il mercato. Metodo esclusivo che ti assicuro non troverai in nessun altro corso, libro, videocorso ecc.
Si, ma devi fare in fretta, il corso online sta per iniziare e rimangono solo 2 posti!!

venerdì 23 marzo 2018

DAX Trading Strategy 23/3/2018


Il triangolo H1 su DAX ha fatto il suo lavoro dando vita ad una esplosione ribassista generando una candela daily da 300 punti. Ovviamente anche la firma dei dazi contro la Cina da parte di Trump ha contribuito a dare il via al movimento.

Anche Wall Street ha chiuso in pesante ribasso, peggiore il Dow Jones con un -3% ma Nasdaq e S&P500 non sono da meno. Complici anche i pessimi dati macroeconomici europei.

Di seguito le 2 strategie con preferenza alla strategia SHORT.

STRATEGIA H1: in caso di chiusura H1 sotto 11992 vado SHORT con target 11921 in estensione a 11735 Protezione in caso di chiusura sopra 12100

in alternativa

in caso di chiusura H1 sopra 12179 vado LONG con target 12250 in estensione a 12413 Protezione in caso di chiusura H1 sotto 12074

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie ad Alto Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER-------------

giovedì 22 marzo 2018

DAX Trading Strategy 22/3/2018


Il neogovernatore Powell ha scelto di essere abbastanza colomba nella sua prima conferenza, confutando l'indiscrezione che si era diffusa nei giorni scorsi che parlava di 4 rialzi dei tassi quest'anno. Differentemente, la Federal Reserve ha proceduto al rialzo che era in programma portando il costo del denaro a 1.75% e confermando 3 rialzi nel 2018 e aumentando a 3 i rialzi nel 2019. 

Intanto, ha confermato l'espandersi di un certo timore per l'economia per i dazi che vuole applicare Trump ma che questi non hanno inciso sulla decisione del comitato di politica monetaria. Questo ha portato prima appetito sugli indici di borsa a Wall Street salvo poi ritornare sui propri passi per chiudere quasi invariati, mentre l'Europa ha chiuso in rosso.

mercoledì 21 marzo 2018

DAX Trading Strategy 21/3/2018


Eccoci finalmente arrivati al mercoledì della Fed. Più che al rialzo dei tassi che è (quasi) scontato dobbiamo concentrarci sul timing dei successivi rialzi che comunicherà il comitato; poichè indiscrezioni dicono che quest'anno i rialzi potrebbero essere 4 anzichè 3 e l'anno prossimo 2/3. Una conferma di questa indiscrezione indicherebbe un atteggiamento da falco della banca centrale.

Ieri il cambio EUR/USD è sceso insieme a GOLD mentre Crude Oil è rimbalzato insieme agli indici europei e al dollaro. Quindi sembrerebbe che gli operatori si siano preparati per una Fed effettiamente aggressiva.

martedì 20 marzo 2018

DAX Trading Strategy 20/3/2018


Ottava iniziata in forte ribasso per Wall Street che ha trascinato ancora più in basso gli indici europei i quali avevano già aperto in rosso. Complici anche i volumi sottili in quanto gli operatori sono in attesa della prima conferenza di Powell e del (quasi) sicuro ulteriore rialzo del tasso da parte della Fed.

Inoltre è in corso il G20 in Argentina ove "i grandi" stanno discutendo anche dei dazi imposti da Trump e di regolamentazione delle cryptocurrency. Attenzione ad eventuali indiscrezioni che possono far salire la volatilità sui mercati.
Nel frattempo il Regno Unito ha raggiunto un accordo con l'Unione Europea a riguardo della strategia della Brexit che ha fatto schizzare a rialzo il cambio GBP/USD; accordo che, tra l'altro, non è stato indolore per gli inglesi, ma comunque ha avuto un effetto positivo sulla sterlina che ha avuto gioco facile contro un dollaro già alle corde.

venerdì 16 marzo 2018

DAX Trading Strategy 16/3/2018


Finalmente eccoci giunti all'appuntamento con le Tre Streghe che nel mese di marzo rappresenta un pò il vero capodanno, insieme alla consueta decisione del FOMC sul rialzo dei tassi che ci sarà mercoledì prossimo. 

Ieri abbiamo avuto veramente pochi volumi sui mercati e penso che per tornare ad un mercato "normale" bisognerà attendere l'annuncio del FOMC con la prima conferenza del neogovernatore Powell.

giovedì 15 marzo 2018

DAX Trading Strategy 15/3/2018


Ieri altra sessione in negativo per Wall Street con Dow Jones il peggiore il quale ha chiuso con una perdita del 1%. In lieve controtendenza solo DAX che probabilmente ha prezzato la fiducia al nuovo governo Merkel formato dalla "grande coalizione"; mentre l'asta di Bund a 30 anni andava deserta.

Siamo ormai arrivati alla scadenza delle Tre Streghe che sarà domani quindi non dobbiamo aspettarci grossi movimenti fino a lunedi, se non su strumenti che si trovano su livelli significativi.

mercoledì 14 marzo 2018

DAX Trading Strategy 14/3/2018


Ieri DAX ha chiuso a -1.59% in compagnia del Nasdaq che ha lasciato sul terreno circa l'1% (dopo i nuovi massimi record) e con gli altri indici di Wall Street che hanno avuto ribassi percentuali minori ma comunque apprezzabili.

Come ci si aspettava, il dato sull'inflazione e l'improvviso annuncio da parte di Trump del licenziamento del segretario di Stato Tillerson hanno dato il via alle vendite; dopo gli ultimi giorni di compressione in lateralità.

martedì 13 marzo 2018

DAX Trading Strategy 13/3/2018


Nasdaq sta mostrando i muscoli, dimostrandosi il primo a recuperare tutto il flash-crash di inizio febbraio e andando a segnare nuovi massimi record storici. Gli altri indici di Wall Street lo rincorrono ma sono ancora ben staccati, e ancora più indietro si trova DAX.

E proprio i prezzi di DAX si trovano "incastrati" in una grande congestione compresa tra 12000 e 12600 all'interna della quale, ovviamente, ci sono momenti di forte accelerazione che vanno a spezzare lunghi periodi di lateralità, correlati a gap in apertura di sessione.

lunedì 12 marzo 2018

DAX Trading Strategy 12/3/2018

STRATEGIA H1: in caso di chiusura H1 sopra 12410 vado LONG con target 12453 in estensione a 12569 Protezione in caso di chiusura sotto 12338

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata).

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie a Basso Impatto

-------------LEGGI BENE IL DISCLAIMER: https://goo.gl/6E3hUA -------------

venerdì 9 marzo 2018

DAX Trading Strategy 09/3/2018


Draghi ha fatto un discorso da falco travestendosi da colomba. La BCE ha tolto dal discorso la frase che faceva riferimento a un'eventuale proroga del QE in caso di scenario avverso, ma ha aggiunto che un EURO forte e l'avanzata del protezionismo possono mettere in crisi la ripresa dell'Eurozona.

La reazione è stata buona per il mercato azionario mentre il cambio EUR/USD ha invertito la marcia portandosi leggermente sopra 1.23 
Dall'altra parte dell'oceano la legge sui dazi firmata da Trump è piaciuta ai mercati; tutta la triade di Wall Street ha chiuso in positivo e Nasdaq è ormai ad un passo dal riagguantare i massimi record in area 7000

giovedì 8 marzo 2018

DAX Trading Strategy 08/3/2018


EUR/USD rimane ancora laterale in un ristretto range, in attesa delle decisioni di politica monetaria della BCE, che verranno comunicate oggi alle ore 14.30 con gli analisti che si attendono un Draghi  falco dopo i buoni dati sulla crescita europea.

Differentemente, invece, registriamo molta attività sul GOLD e sugli indici di borsa con nervosi movimenti e contro-movimenti. Infatti DAX nella giornata di ieri ha recuperato tutto ed ha tentato la rottura dei massimi di martedì, dopo aver aperto in profondo gap-down di circa 160 punti; sulla scia degli indici di Wall Street.

mercoledì 7 marzo 2018

DAX Trading Strategy 07/3/2018


La giornata di ieri del DAX si è svolta proprio come l'avevo prefigurata nella videoanalisi di ieri notte. Peccato non aver avuto un segnale H1 chiaro per poterla sfruttare appieno, ma comunque è stato possibile fare delle operazioni sui timeframe minori.

Giornata rialzista ieri per Wall Street ma soprattutto per FIB che ha chiuso a 22220; stessa direzione anche per EUR/USD e GOLD. In controtendenza invece DAX che ha chiuso a 12154 leggermente sotto il prezzo d'apertura.

martedì 6 marzo 2018

DAX Trading Strategy 06/3/2018


Rimbalzo ieri per Wall Street con tutti gli indici principali che hanno chiuso sopra l'1% mentre in Europa tutta la responsabilità è pesata sulle spalle del DAX che ha trainato a rialzo gli altri indici europei con l'eccezione del FIB.

EUR/USD ha mantenuto il rimbalzo di venerdì scorso e rimane impostato a rialzo, cosi come il petrolio. Ora la "patata bollente" è nelle mani del Presidente Mattarella che dovrà individuare un interlocutore a cui dare la responsabilità di provare a mettere insieme il nuovo governo.

venerdì 2 marzo 2018

DAX Trading Strategy 02/3/2018


Forte bastonata ribassista per gli indici del Vecchio Continente ieri, ma anche per Wall Street, il peggiore Dow Jones che ha perso -1.68% quasi quanto DAX che si è fermato leggermente prima del 2% ritornando vicino ai minimi del flash crash di inizio febbraio.

E' proprio la situazione del DAX ad essere interessante, rimane da monitorare la chiusura settimanale di oggi che potrebbe fare da stella polare per le prossime sessioni. La mia strategia, che si era attivata in chiusura giovedì sera, è arrivata al secondo target (ed oltre) producendo un profitto di 155 punti (3875€).

giovedì 1 marzo 2018

DAX Trading Strategy 01/3/2018


Mentre qui a Roma sta nuovamente nevicando, registriamo ancora una giornata in chiusura negativa per tutti e tre gli indici di Wall Street; il peggiore è stato il Dow Jones con -1.50% Chiusura in rosso anche per il future DAX che con l'ultima candela di giornata ha attivato la mia strategia SHORT.
Continua a scendere anche EUR/USD che sembra aver rotto il livello psicologico 1.22 

Dopo la classica accelerazione rialzista delle ore 16 a prendere gli stop-loss dei ribassisti ed attivare i pendenti di tutti gli altri, quindi detto brutalmente: "dopo aver fatto pulizia di ordini" i prezzi hanno invertito la rotta dirigendosi a ribasso.

mercoledì 28 febbraio 2018

DAX Trading Strategy 28/2/2018


Ieri Wall Street ha fermato la serie positiva, tutti gli indici hanno chiuso in negativo oltre l'1%, ma Nasdaq prima di invertire ha nuovamente toccato 7000 punti. 
Complice anche il primo discorso del neo governatore Powell che ha detto che lo scenario economico a dicembre scorso è migliorato e che il target dell'inflazione al 2% si fa più vicino. Questo ha indotto gli analisti a pensare che la Fed possa fare addirittura 4 rialzi nel 2018. E' quasi sicuro che il primo rialzo avverrà a marzo prossimo, fra meno di un mese.

Il discorso di Powell ha influito sicuramente su EUR/USD e GOLD che hanno accelerato a ribasso. Il dollaro sta pian piano recuperando posizioni, se guardate il grafico daily di EUR/USD  vi chiarirà le idee.

martedì 27 febbraio 2018

DAX Trading Strategy 27/2/2018


Sembra ritornato ciel sereno sugli operatori di borsa con gli indici che hanno rotto livelli determinanti a rialzo, inoltre è da segnalare il quasi totale recupero della correzione di inizio febbraio da parte del Nasdaq. Ma anche S&P500 è sulla buona strada.

Ovviamente gli indici europei si trovano più in ritardo, specialmente FIB che vede in dirittura d'arrivo la domenica delle elezioni politiche italiane. EUR/USD sta congestionando sui minimi di settimana scorsa intorno a 1.23

venerdì 23 febbraio 2018

DAX Trading Strategy 23/2/2018


Nella sessione di ieri gli indici di borsa sono andati a cercare il rimbalzo dopo lo scivolone di reazione alla pubblicazione delle minute del FOMC; ma non prima di ritoccare i minimi settimanali. Poi, c'è chi è riuscito a riassorbire tutta la discesa come Nasdaq e DAX e chi si è momentaneamente fermato prima come S&P500 e FIB.

GOLD ed EUR/USD permangono deboli mentre CRUDE OIL torna a mostrare i muscoli, ma sarà da valutare nelle prossime sedute se si tratta solo del rimbalzo del gatto morto.

giovedì 22 febbraio 2018

DAX Trading Strategy 22/2/2018


Le minute del FOMC che parlano di un'economia statunitense in espansione, che quindi richiede un ritmo elevato di rialzo dei tassi, ha primo fatto accelerare a rialzo gli indici di borsa che si sono scontrati con le resistenze viste negli ultimi giorni per poi fare inversione a U ed andare a rompere i minimi delle ultime sedute.

Tra i membri del FOMC non c'è unanimità nel procedere a ritmi serrati nel rialzo dei tassi, alcuni membri, più cauti, vorrebbero una normalizzazione più lenta che contempli anche altri fattori. Oggi alle 13.30 verranno rilasciati i verbali dell'ultimo meeting della BCE.

mercoledì 21 febbraio 2018

DAX Trading Strategy 21/2/2018


Ieri è stata la prima seduta di questa ottava per Wall Street, dopo la festività di lunedì, la quale è stata chiusa leggermente in negativo, tranne per il Nasdaq, poco sopra la parità.
Continua invece il recupero del dollaro contro l'euro mentre salgono anche i rendimenti dei Treasury; giù GOLD e PETROLIO.

Questo è il riassunto della seduta di ieri. Gli indici si trovano alle prese con importanti resistenze che hanno tentato più volte di aggredire nelle ultime sedute, ma per il momento senza esito. Gli operatori attendono le minute dell'ultima riunione del FOMC per avere chiarimenti sulle future tappe di rialzo dei tassi USA.

martedì 20 febbraio 2018

DAX Trading Strategy 20/2/2018


Ieri è stata una giornata di borsa a ranghi ridotti considerata l'assenza degli istituzionali statunitensi a causa del President Day, quindi i volumi si sono mantenuti bassi. I future di Wall Street hanno avuto una seduta incerta ma con leggera impostazione ribassista.

Invece, fortemente ribassista è stata la seduta per i future sugli indici europei, specialmente per quello sul FIB di Milano che ha chiuso vicino ai minimi a 22565.
Debole anche EUR/USD dopo che venerdì scorso ha aggiornato i massimi di periodo.