-

giovedì 23 luglio 2015

Aggiornamento di metà sessione 23-07-2015 Previsioni Forex & Future


Non puoi dire che non ti avevo avvisato che quella cinese non era assolutamente una bolla, perlomeno in questo momento. Infatti la borsa di Shanghai ha inanellato 6 sedute consecutive a rialzo, quindi allarme rientrato, anche se da me non era mai partito.

La banca centrale neozelandese ha tagliato il tasso dello 0.25% portandolo al 3% e dichiarandosi pronta a fare ulteriori tagli.

La Grecia, dal canto suo, ha approvato la seconda tranche del pacchetto di riforme propedeutico a ricevere il salvataggio da 86 miliardi.

Nel pomeriggio tutti i dati macro sono concentrati alle 14.30

S&P500: nella mattinata i prezzi hanno raggiunto 2114 quindi a soli 2 tick dal mio obiettivo originario 2114.50 L'impostazione rimane debole, c'è incertezza e ci spostiamo a FLAT, il target l'abbiamo già fatto.

DAX: apertura in gap up, abbiamo fatto un massimo a 11633 e poi i prezzi hanno invertito e sono ormai in dirittura d'arrivo a 11481. Il movimento che avevo ipotizzato nell'analisi ma che non mi dava molta sicurezza. Credo che per oggi i giochi siano fatti, al massimo avremo un ritracciamento dai minimi. FLAT

FIB: la storia è simile al DAX, anche qui apertura in gap up e poi inversione con i prezzi che sono quasi arrivati al capolinea che ho ipotizzato in 23580 FLAT

EUR/USD: è entrata una buona spinta rialzista, quindi da FLAT ci spostiamo a LONG con obiettivo primario 1.1047

EUR/JPY: anche qui sul True Direction daily è entrata una buona spinta. Una volta superato 136.31 abbiamo target a 136.57 Attenzione a un potenziale ritest di 135.80 LONG

USD/CAD: il rimbalzo del petrolio sui minimi ci ha fatto stornare questo cambio, con la nostra FH storica che continua a fare da supporto dinamico. I prezzi continuano a rimanere in congestione con proiezione leggermente rialzista verso 1.3058 quindi la nostra operazione LONG aperta a 1.3027 è ancora in corso. Finchè regge la nostra FH storica che oggi passa a 1.2944 non ci sarà alcun ribasso.

UNICREDIT: i prezzi si stanno sviluppando nel range della candela di ieri, quindi confermato FLAT