martedì 14 luglio 2015

Previsioni Forex & Future 14 luglio 2015 FSH


Lunedì noioso sui grafici, a quanto mi riferiscono, visto che io solitamente non opero di lunedì, soprattutto con la tragedia greca. A proposito di Grecia, Tsipras merita l'Oscar come miglior attore protagonista, non c'è che dire! Dopo aver ricevuto il consenso del popolo per la seconda volta, tramite il referendum, lo ha utilizzato subito per firmare il contratto di resa incondizionata alla Troika.
Della serie, come inculare una nazione e continuare a farla franca.

Inutile scendere nei particolari, ne hanno parlato ampiamente i giornali, qui trovi un articolo molto esplicativo.


Passiamo ai nostri strumenti che si presentano in massima parte in trading range e con ampi gap.

FIB: persiste il segnale LONG sul True Direction quindi teoricamente potremmo avere un target a 23540 ma essendo il grafico molto "brutto" meglio mantenersi FLAT.

DAX: il segnale LONG perde un pò di forza, ma mi sento di dare target per un ritest di 11593 Anzi, faccio proprio l'operazione mettendo una protezione 11346

SP500: bella accelerata ieri di questo future che esce a rialzo dalla congestione delle ultime sessione e va a chiudere il gap a 2094.75 Rimane dentro un forte segnale LONG che ci dà target primario a 2099 e poi, in caso di continuazione, 2109.75

EUR/USD: i prezzi continuano a lateralizzare tra i nostri due livelli di max importnza 1.0975/1.12 ma attenzione perchè in caso di giornata negativa dovrebbe entrare un segnale SHORT sul True Direction che, in caso di rottura di 1.0975 ci restituirebbe un target a 1.0872

EUR/JPY: è un pò un enigma, anche per un segnale discorde sul True Direction. Se fossi obbligato a scegliere opterei più per un ribasso verso 134.80 ma in realtà ti consiglio di rimanere FLAT su questo cross.

USD/CAD: continua la fase di distribuzione tra 1.2660 e 1.2797 Possiamo lavorare questo cambio all'interno dell'area di congestione.

UNICREDIT: vale lo stesso discorso fatto per il FIB. Qui potremmo assistere ad un ritest di 6.30

Attenzione alle ore 11 all'indice ZEW tedesco e ai dati sulle vendite al dettaglio negli USA alle ore 16.

ATTENZIONE: Rilascio di notizie ad Alto Impatto.

Parola di trader istituzionale