giovedì 3 settembre 2015

Guadagnare con Forex & Future 3 settembre 2015 FSH


Oggi è il giorno della BCE e più di qualche analista si aspetta un'espansione degli stimoli monetari. Staremo a vedere. Intanto ieri, a metà sessione è cambiato il sentiment degli investitori che hanno iniziato a scommettere contro l'aumento dei tassi della Fed a settembre. Infatti il S&P500 ha rotto la congestione a rialzo, mentre il DAX ha accelerato verso fine sessione chiudendo poi sui massimi daily.
Alle 3.30 abbiamo le vendite al dettaglio e la bilancia commerciale australiane, alle 10.30 il PMI servizi del Regno Unito, alle 14.30 Conference BCE, Sussidi di disoccupazione USA e bilancia commerciale canadese; la giornata si chiude alle 16 con l'ISM non-manifatturiero USA

S&P500: è appena entrato un segnale LONG sul True Direction, per cui l'attesa è di un raggiungimento di 1970 e di seguito 1985.50


FIB: il FIB è rimasto in laterale come mi attendevo, ed il segnale viene confermato FLAT tra 21335 e 21940

EUR/USD: il cambiamento di sentiment ha fatto sì che il fiber rimanesse in laterale. La view per il momento rimane FLAT con impostazione ribassista con primo target 1.12 di seguito 1.1178 e 1.1151 Un'espansione monetaria della BCE giocherebbe a sfavore dell'euro.

AUD/USD: i prezzi hanno preso preciso il nostro target CP Charlie a 0.6986 per poi rimbalzare su 0.7066 (liv. max imp.). La view è inizialmente FLAT, mentre in caso di rottura rialzista di 0.7066 il target è 0.7086

USD/CAD: confermo la view  FLAT compresa tra 1.3266 e 1.3191. Con leggera propensione rialzista.