mercoledì 19 dicembre 2018

DAX Trading Strategy 19/12/2018


Ieri abbiamo visto ancora debolezza sommata a indecisione sugli indici, che hanno chiuso tutti in marginale ribasso, ad eccezione di DAX che invece ha chiuso in marginale rialzo, ed oggi potrebbe vedere anche l'entrata di un pattern multiday rialzista.

Ma la vera star di giornata è stato il petrolio con un crollo che ha portato il greggio WTI Crude Oil a perdere quasi il 6% facendo un nuovo minimo relativo poco sopra 46$ x barile. Su questo grafico sono in corso un pattern weekly ed uno mensile che proiettano i prezzi a 38.50$ nel medio/lungo termine; in mancanza di un intervento esterno.

martedì 18 dicembre 2018

DAX Trading Strategy 18/12/2018


Non si arresta la debolezza del greggio con il WTI Crude Oil che nel pomeriggio di ieri è sceso sotto i minimi di novembre e sotto la soglia psicologica dei 50$ x barile.
Ma, ovviamente, maggiormente preoccupante è la situazione degli indici americani che ieri hanno vissuta una nuova seduta con rossi importanti; il peggiore è stato Nasdaq che ha chiuso con una perdita di poco meno del 2%.

venerdì 14 dicembre 2018

DAX Trading Strategy 14/12/2018


La persistente latente debolezza degli indici statunitensi sotto Natale, inizia a far pensare gli operatori e dovrebbe iniziare a preoccuparsi anche l'inquilino della Casa Bianca, poichè se non si tratta di accumulazione, gli obiettivi a ribasso sono molto ambiziosi.

In Europa invece, l'indice italiano continua a sovraperformare su un DAX che, seppur prova a salire, ed a volte gli riesce, sale sempre con evidente pesantezza. Sicuramente a pesare sull'indice tedesco è anche la pessima situazione di Deutsche Bank.

giovedì 13 dicembre 2018

DAX Trading Strategy 13/12/2018


Ieri è continuato il rimbalzo degli indici, mentre lo spread BTP-Bund cedeva un buon 0.4% portandosi in area 270bp. Parrebbe che, alla fine, il governo italiano abbia calato le braghe nei confronti dell'Unione Europea per quanto riguarda la manovra e a breve ci dovrebbe essere l'accordo per un deficit al 2.04% per il 2019.

Il primo ministro May ha invece incassato la fiducia e quindi sarà lei a continuare a condurre il Regno Unito fuori dall'UE. Cammino che si conferma arduo visto che i leader dell'Unione non sono disposti a rimettersi al tavolo per ridiscutere l'accordo che non piace al partito conservatore.

mercoledì 12 dicembre 2018

DAX Trading Strategy 12/12/2018


La mia strategia di ieri, pur ricevendo un'attivazione molto alta, è arrivata a pochi punti dal secondo target, producendo un profitto di 106 punti. Quindi il rialzo si è materializzato sugli indici europei, mentre quelli statunitensi sono apparsi deboli.

Proprio mentre sto scrivendo, il presidente Trump ha rilasciato una dichiarazione asserendo che sarebbe stupido se la Fed optasse per un ulteriore rialzo dei tassi la prossima settimana, in quanto lui sta portando avanti delle battaglie commerciali e ha bisogno di supporto in questo.

martedì 11 dicembre 2018

DAX Trading Strategy 11/12/2018


L'ottava è partita ancora con una seduta difficile per gli indici europei mentre Wall Street ha chiuso in positivo seppur leggermente. EUR/USD ha ritracciato circa 100 punti a ribasso e lo spread BTP-Bund è rimasto sotto 290bp.

A mio modo di vedere, non vedo la situazione macroeconomica cosi deteriorata, rispetto alle ultime settimane, tanto da giustificare ribassi importanti. Diversamente credo che DAX stia scaricando l'energia accumulata nella fase di congestione daily degli ultimi due mesi. Quindi motivazione più tecnica che macroeconomica.

venerdì 7 dicembre 2018

DAX Trading Strategy 7/12/2018


Ieri, con l'apertura delle borse europee è continuata la caduta degli indici, che era iniziata dall'attivazione degli HFT nella notte, alla riapertura del cash statunitense. Nel complesso, negli USA la caduta non ha violato livelli-chiave, tanto che Nasdaq, che di solito è il più debole degli indici, ha recuperato tutto il crash intraday chiudendo in positivo.

Chissà quanti flash-crash dobbiamo ancora vedere prima che le autorità di regolamentazione decidano di mettere mano ad un codice per l'utilizzo di algoritmi robot sui mercati.