lunedì 4 gennaio 2021

DAX Trading Strategy Weekly 4 ---> 8 gennaio 2021


Gli indici americani hanno iniziato il nuovo anno con una seduta nettamente ribassista, almeno al momento in cui scrivo è in corso una discesa verticale su tutti e tre i principali indici di Wall Street, con una perdita che si aggira in area meno 2 punti percentuali e mezzo.

I prezzi, dopo aver fatto nuovi record nella seduta odierna, iniziano a sentire le resistenze e, col ballottaggio che si terrà domani in Georgia, non hanno la forza necessaria per andare a rottura.

Differentemente, la sessione europea si è chiusa, in media, poco sopra la parità, considerato che i prezzi hanno assorbito la prima parte della discesa USA andando a chiudere il gap-up di apertura annuale e settimanale.

I nuovi maghi della finanza

Indubbiamente, il 2020 è stato l'anno di consacrazione per i trader da salotto che hanno superato nettamente le performance dei fondi hedge, con una vittoria di 14 a 1. Un'esagerazione che mostra ancora una volta di più la schizofrenia finanziaria in corso.

Qual è stato il segreto di questi nuovi maghi della finanza è presto detto: operare solo in modalità rialzista, sfruttando la magnitudo di stamperia delle banche centrali. Prima hanno iniziato comprando titoli spazzatura, tipo Hertz, confidando appunto nel supporto della Fed, seguendo l'antico consiglio del comprare basso e vendere alto.

Poi hanno cantinuato comprando a qualsiasi prezzo, prima indici e poi titoli azionari ed infine comprando di tutto a qualsiasi prezzo, con l'ausilio anche di strumenti complessi come opzioni ed ETF.

Mi verrebbe da fargli i complimenti se non sapessi che questo risultato è frutto di inesperienza e ignoranza del pericolo, ma rimane il fatto che l'anno appena terminato è stato sicuramente l'anno del Covid, delle banche centrali e dei RobinHood Traders.

E' bolla immobiliare negli USA

Ma mentre il cittadino sotto lockdown gioca a diventare improvvisamente ricco con il trading online senza neanche averne le basi, negli USA continua ad aumentare il tasso di rifiuto alle richieste di emissioni di carte di credito o alle richieste di aumento di plafond, mentre continuano ad aumentare le concessioni di mutui ipotecari.

Insomma, sembra di trovarsi nel 2007 quando proprio dalla crisi degli MBS partì il più grosso crash di borsa dal 1929 che inghiottì Lehman Brothers nello sbigottimento generale. Attualmente il mercato immobiliare americano è più in bolla rispetto al 2007 mentre il portafoglio della Fed ha visto aumentare gli MBS di quasi 800$ miliardi.

Bitcoin senza freni

E' da registrarsi anche l'alert diffuso dalla BIS, la banca delle banche, che sottolinea come i Treasury non siano più da considerarsi uno strumento di protezione dai ribassi borsistici, altro indizio di distorsione dei mercati.

Forse anche questo è alla base del forte e veloce apprezzamento del Bitcoin arrivato ad un valore spot superiore a 29.000 dollari USA. Una cavalcata che non si è arrestata neanche durante le festività natalizie e che ha visto flussi in uscita dal GOLD che simultaneamente andavano a riposizionarsi in Bitcoin.

Sicuramente, la bolla in cui si trovano praticamente tutti gli asset tradizionali ed il sempre più forte interesse delle banche centrali nello sviluppo delle proprie monete digitali centralizzate ha riportato un forte interesse sulle criptovalute; anche in ottica di protezione della liquidità. Non è più un caso isolato quello di aziende che emettono bond per ottenere liquidità da investire in criptovalute.

Insomma, il mercato inizia ad essere sempre più popolato da giganti, corporate e hedge fund, in grado di spostare facilmente il mercato e non è così pereegrino pensare ad un Bitcoin presto in area 40.000$.

Alibaba indagata dall'Antitrust

E proprio la Cina è pronta, ad aprile prossimo, a lanciare la propria valuta digitale centralizzata DCEP che è già in fase operativa di test nella città di Suzhou. Il Paese comunista è la patria dei moderni giganti tech che a loro volta sono incubatori di una miriade di piccole start-up all'avanguardia.

E sotto Natale, il governo cinese ha condotto uno stress-test su questi giganti, tipo Alibaba, aprendo un'inchiesta dell'antitrust per abuso di posizione dominante, per vedere se una caduta di borsa di questi titoli determinerebbe un crollo degli indici. Il test è andato a buon fine, i listini hanno retto.

Cosa aspettarci per questa ottava?

Riepilogando: gamba 1 weekly che stava per partire nella scorsa analisi il 21 dicembre ha fatto un massimo relativo a 13829 il 28 dicembre, poi nella stessa seduta è iniziata una fase di lateralità (gamba 2). Il 29 dicembre i prezzi hanno aperto in gap-up toccando un nuovo record storico in area 13905 (gamba 3) per poi veder partire gamba 4 che ha chiuso il ciclo weekly e la sessione annuale a 13662 il 30 dicembre.

Quindi la tempistica che avevamo prospettato nell'ultima analisi previsionale del 2020 è stata rispettata. 

Questa mattina i prezzi hanno aperto la nuova sessione annuale di trading in grande euforia, come da tradizione, aggiornando il record storico a 13917 per poi ripiegare con l'apertura di Wall Street ed andare a chiudere il gap.

Quindi rimaniamo in attesa dell'inizio del nuovo ciclo settimanale, in quanto il rialzo di questa mattina che poteva essere gamba 1 è stato completamente annullato. Contemporaneamente, siamo in attesa anche della partenza di gamba 3 del mensile.

Ergo, nell'immediato c'è da attendersi ancora un mercato proteso a rialzo, a livello ciclico, ma attenzione perchè tutti gli indici sono su resistenze molto importanti, quindi non è escluso che inizi una fase ad escursione giornaliera ridotta dei prezzi. Sostanzialmente una fase di lateralità con molta volatilità. 

Per questo, nel frattempo ci terremo aggiornati sul gruppo facebook.

Situazione aggiornata:

- SHORT in corso @10990

Come sempre, per gli aggiornamenti day-by-day puoi seguirmi sul gruppo facebook, al quale puoi iscriverti cliccando il banner blu qui nella colonna di destra.

Questa previsione è redatta il 4 gennaio 2021 con i dati disponibili al momento.

----------LEGGI BENE IL DISCLAIMER----------

2 commenti:

  1. ciao max, i contenuti sono sempre interessanti e pubblichati con costanza, complimenti! Per avere informazioni a riguardo del corso ho provato a scrivere all'email sovraimpressione ma non ho ricevuto risposta! :(
    mi farebbe piacere a me come sicuramente a tutti quelli che ti seguono vedere qualche tuo nuovo video pubblicato prima dell'apertura del dax. grazie max per tutto, grazie in anticipo per ogni tipo di risposta che riceverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe, mi ricordo con sicurezza che ti abbiamo risposto, forse l'email è finita nella cartella spam, prova a controllare lì ed in caso fammi sapere

      Elimina