lunedì 6 luglio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 6 ---> 10 luglio 2020


Sentenza Bundesbank: PEPP legittimo

La settimana scorsa è giunta la risposta informale alla sentenza della corte di Karlsruhe, con il Bundestag che ha dato la copertura politica alla banca centrale per la valutazione sulla legittimità del PEPP. Ebbene, il governatore Weidmann ha detto che il piano è legittimo se ancorato ad un periodo delimitato e palesemente legato ad una risposta economica alla crisi generata dalla pandemia sanitaria.

lunedì 29 giugno 2020

DAX Trading Strategy Weekly 29 giugno ---> 3 luglio 2020


Wall Street tra Coronavirus e rivolte BLM

E' iniziata un'ottava corta, ma che potrebbe essere molto volatile. Venerdì 3 luglio la borsa statunitense osserverà una seduta di chiusura per l'Independence Day, per cui il rilascio del dato Non-Farm-Payrolls verrà anticipato a giovedì.

La festività cade proprio in piena recrudescenza Coronavirus e nel bel mezzo delle rivolte Black Live Matters, ormai palesemente smascherate come pseudo-rimostranze di pochi individui noti sbandati, col supporto di aderenti al partito democratico in chiave anti-Trump. 

lunedì 22 giugno 2020

DAX Trading Strategy Weekly 22 ---> 26 giugno 2020


Recovery Plan ancora in alto mare

Come previsto, nella riunione del Consiglio Europeo dello scorso 19 giugno il gruppo Frugal4, con l'appoggio esterno della "Germania che conta", hanno parlato con una sola voce (quella del rappresentante svedese) contro il Recovery Plan da 750€ miliardi proposto dalla commissione. L'appuntamento è rimandato al 16 luglio.

Gualtieri spinge per il MES

lunedì 15 giugno 2020

DAX Trading Strategy Weekly 15 ---> 19 giugno 2020


USA: Nasdaq sopra i 10000 punti

Ragazzi, forse sarà necessario iniziare a dar credito alla previsione di Bank of America, la quale riporta che non ci sarà nessuna ripresa a V. Come dire, che un Nasdaq sopra 10000 punti per la prima volta nella storia non fa primavera.

Nonostante ciò, io vi dico, continuiamo a seguire da vicino l'indice tecnologico, perchè nel bene e nel male rimane un'ottima cartina tornasole del flusso dei capitali e del sentiment degli investitori (consapevoli o avventurieri che siano).

lunedì 8 giugno 2020

DAX Trading Strategy Weekly 8 ---> 12 giugno 2020


BCE: attacco frontale a Karlsruhe

Eccoci qui, dopo aver studiato nel dettaglio le ultime mosse della Banca Centrale Europea andata alla scontro diretto con la Corte Costituzionale tedesca nella riunione di giovedì scorso. 

Ebbene, questi sono i punti-chiave decisi dal board capitanato da Madame Lagarde:

- ampliamento di 600€ miliardi del PEEP

- prolungamento della scadenza del PEEP a giugno 2021

- sfondamento del principio della capital key per sostegno incondizionato al debito italiano.

Come vedete, la BCE è andata anche oltre le previsioni degli analisti più ottimisti che si aspettavano un ampliamento di 500€ miliardi, mettendo sul tavolo ulteriori 100€ miliardi come terapia d'urto.
Infatti, ancora prima che iniziasse la conferenza di Lagarde lo spread BTP-Bund è crollato da 200bp a sotto 180bp.

domenica 31 maggio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 1 ---> 5 giugno 2020


Rivolte a Hong Kong e negli USA

Gli USA come Hong Kong, in entrambi i Paesi continuano le sommosse, anche se, come sappiamo, per motivi del tutto diversi. Ad Hong Kong si combatte per la libertà dall'oppressione della, recentemente varata, legislazione cinese, mentre negli Stati Uniti la comunità afro è in rivolta dopo il presunto omicidio da parte di un agente nelle fasi di fermo.

Rimanendo in Cina, il presidente Trump, nella anticipata conferenza stampa di venerdì scorso ha confermato misure sanzionatorie contro funzionari pubblici e aziende del dragone, che sono coinvolti nelle azioni di oppressione contro le minoranze etniche. Allo stesso tempo ha confermato che Washington continuerà ad essere impegnata negli accordi di fase 1.

lunedì 25 maggio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 25 ---> 29 maggio 2020

Arriva ulteriore liquidità a sostegno delle imprese

Il Giappone nel weekend ha stanziato altri 100 trilioni di yen come sostegno per i danni del coronavirus dopo i 117 trilioni di yen erogati il mese scorso. Il pacchetto comprende aiuti a fondo perduto alle imprese, sostegni ai lavoratori inattivi e finanziamenti non garantiti alle imprese a tasso nullo o agevolato.

Pioggia di soldi in arrivo anche nel Regno Unito, dove si stanno studiando piani per salvare aziende strategiche in settori chiave, come l'aviospaziale e l'acciaio, attraverso l'acquisto di partecipazioni governative. Secondo il Financial Times anche Jaguar avrebbe avviato una trattativa col governo.

lunedì 18 maggio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 18 ---> 22 maggio 2020


Wall Street non ha nulla da temere

Powell ha confermato attualmente che la Federal Reserve non intende scendere in territorio di tassi negativi e al contempo ha lanciato un avvertimento su nuovi possibili crolli delle borse. 

Ma non poteva chiudere senza dire qualcosa per tranquillizzare Wall Street, infatti ha dichiarato che il FOMC ha in programma, se necessario, qualcosa di meglio dei tassi in negativo. Non c'è nessun limite all'espansione monetaria che la Fed può ulteriormente mettere in atto.

Guerra dei dazi, il grande ritorno?

lunedì 11 maggio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 11 ---> 15 maggio 2020


E alla fine arriva MES

Ragazzi, non so se ve ne siete resi conto ma, siamo al redde rationem. Ovviamente, è sotto gli occhi di tutti che il MES così come è stato approvato è identico al precedente con solo un pò di belletto (passatemi la vetustà) sulle gote per farlo apparire più "digeribile" all'opinione pubblica italiana. In realtà nasconde sempre l'intervento della Troika dietro una facciata più pacioccona; come quella del soddisfatto mentitore di professione, il ministro Gualtieri.

Ma dicevo, siamo giunti al momento cruciale. In tempi molto brevi, l'esecutivo Conte attiverà la linea di credito concessa dal fondo salva-stati per 36€ miliardi rimborsabili in 5 anni al tasso dello 0.1% ufficialmente da destinare alle spese nel settore sanitario per l'emergenza COVID-19. 
In realtà vedrete che saranno usati per il decreto Aprile che non a caso è diventato decreto Maggio, in quanto le casse dello Stato sono a secco e si sta aspettando proprio questa miseria concessa dalla Commissione per immettere un pò di vera liquidità nel sistema.

Tanto quando l'UE ci chiederà conto dei fondi spesi su altre destinazioni anziché per la finalità cui erano originariamente concessi, a Palazzo Chigi non ci sarà più l'inquilino che ha chiesto un "atto d'amore" alle banche, ma un governo diretta emanazione della Troika che magari risponde al nome di Colao (o Panetta).

La spallata arriverà dalla Francia

E lo scenario potrebbe concretizzarsi molto velocemente; perchè a fronte del rating italiano confermato da parte delle agenzie Moody's e DBRS, c'è invece la voce fuori dal coro della francese Fitch che ha parlato chiaro, portando il rating del debito pubblico italiano a solo un gradino da "spazzatura". E vogliamo scommettere che l'agente detonante per l'arrivo della Troika giungerà proprio da Parigi? Magari attraverso una imponente vendita di BTP di cui le banche francesi sono piene?! Evento che potrebbe avvenire anche con un timeframe relativamente veloce.

Francia e Germania, con interessi diversi ma complementari, hanno tutta l'intenzione di procedere ad una ristrutturazione del Sistema Italia e l'occasione è ghiotta anche per consentire una messa in sicurezza del settore bancario francese, esposto a leva in asset non-performanti. Ecco perchè BNP-Paribas è corsa ad acquistare il comparto brokerage di Deutsche Bank, ceduto anche ad un prezzo non proprio d'amicizia.

Abenomics, PBoC, Corporate USA

Intanto da Oriente ci giungono notizie di un ulteriore ampliamento del QE illimitato giapponese (ormai non fa neanche più notizia) e di un possibile imminente taglio dei tassi da parte della PBoC. Mentre negli USA si continua a pompare Wall Street, in quanto Trump non vuole sorprese proprio a ridosso delle elezioni presidenziali e le banche hanno già proceduto a mettere in sicurezza i propri conti e ad accantonare fondi di sicurezza, in quanto si attende un prossimo tsunami di fallimenti corporate unito ad una tempesta di mortgage delinquencies

Cosa aspettarci per questa ottava?

La scorsa ottava si è svolta proprio come l'avevo pitturata nelle mie previsioni. I prezzi hanno aperto la settimana in gap-down sul primo target che avevo dato 10454 per poi fare un ulteriore minimo su 10429 prima della partenza del nuovo ciclo settimanale, sempre nella serata di lunedì 4 maggio. (la voglia di salire era tanta). Mercoledì 6 gamba 1 ha toccato il massimo a 10775 da dove è partita gamba 2 che ha fatto il minimo centrale della costruzione a 10543.

Da qui gap-up dopo gap-up è iniziata la corsa di gamba 3 che ha chiuso l'ottava sui massimi a 10992. L'accelerazione è stata forte anche perchè nella mattinata di giovedì 7 è partito anche il nuovo ciclo mensile. 
Ora tra l'11 ed il 13 maggio avremo il secondo massimo del ciclo weekly tra 11150 e 11300, massimo che andremo a shortare per andare a chiusura ciclo entro la seduta di giovedì 14 maggio.

Come sempre, per gli aggiornamenti day-by-day puoi seguirmi sul gruppo facebook, al quale puoi iscriverti cliccando il banner blu qui nella colonna di destra.

Questa previsione è redatta il 9 maggio 2020 con i dati disponibili al momento.

----------LEGGI BENE IL DISCLAIMER----------


domenica 3 maggio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 4 ---> 8 maggio 2020


BCE avverte banche e Italia

La Banca Centrale Europea non è stata con le mani in mano nella riunione di giovedì scorso, ma queste ulteriori mosse non sono state valutate positivamente dagli operatori.

Fermo restando il tasso principale di finanziamento, ha tagliato dello 0.25% il tasso sui prestiti marginali e quello sui depositi portandolo in negativo al -0.50%.  Taglio di mezzo punto anche per il tasso sul Tltro3 che arriva così al -1%, cioè le banche potranno prendere a prestito denaro e verranno remunerate per questo, dal giugno 2020 al giugno 20121.

lunedì 27 aprile 2020

DAX Trading Strategy Weekly 27 aprile---> 1 maggio 2020


Spero che nessuno di voi abbia creduto alla narrativa fatta dal presidente del Consiglio Conte dopo il consiglio europeo, la quale raccontava di un grande successo riportato dall'Italia in ambito UE spostando, insieme ad alcuni partner, la discussione dal MES ad un fantomatico Recovery Fund.

La Commissione Europea dovrebbe occuparsi di definire nel dettaglio l'entità di questo veicolo finanziario di aiuti e riferire entro due settimane, al prossimo Consiglio Europeo; mentre la Germania ha già pronunciato il suo NO.

lunedì 20 aprile 2020

DAX Trading Strategy Weekly 20--->24aprile 2020


A fronte di dati disastrosi sul mercato del lavoro negli USA, che comunicano la perdita di tutti i posti di lavoro creati dal 2010 a prima del lockdown per coronavirus, tra giovedì e venerdì scorsi abbiamo visto tutti gli indici in forte accelerazione, ed addirittura S&P500 tornare a testare area 2900 punti.

Con tutte le banche centrali core, a livello globale (tranne BCE), che sono in piena modalità ON in manipolazione del mercato, le borse rispondono recuperando il 30% circa dai minimi di marzo, brindando a sempre nuovi e più potenti interventi degli istituti centrali.

martedì 14 aprile 2020

DAX Trading Strategy Weekly 13--->17 aprile 2020


Ricominciamo dopo la breve pausa pasquale con una situazione in Italia sempre più caotica, ben rappresentata dall'attacco scomposto all'opposizione, posto in atto dal presidente Conte a reti unificate. Praticamente, se il nostro Paese è ancora in piedi, seppur palesemente in stato pre-cadaverico, lo dobbiamo esclusivamente alla tanto vituperata Banca Centrale Europea che sta comprando il nostro debito pubblico a badilate.

L'hanno compreso bene i tecnici del ministero del Tesoro che, visto l'ombrello dell'Eurotower, hanno messo in programma corpose aste di BTP, a differente scadenza. Si spera solo che tali prestiti reperiti a tasso favorevole siano impiegati nel migliore dei modi per puntellare (prima) la nostra economia e (poi) farla ripartire, considerato che le stime del FMI sul PIL tricolore per il 2020 sono di un catastrofico -9% o più verosimilmente prossime al -10%

lunedì 6 aprile 2020

DAX Trading Strategy Weekly 6--->10 aprile 2020


Qualche ora fa il presidente Trump insieme al vicepresidente Mike Pence, in una conferenza dalla White House hanno rassicurato la popolazione dichiarando che il numero di contagi da Corona-virus sta frenando in Europa e si sta stabilizzando negli Stati Uniti.

Inoltre, sempre Trump ha affermato che è favorevole ad un nuovo giro di assegni a domicilio per aiutare gli americani a fronteggiare i danni della pandemia e che ha intenzione di stanziare risorse per investimenti nelle infrastrutture; mentre sta pensando all'introduzione di dazi sulle importazioni di petrolio per sostenere la propria industria energetica.

lunedì 30 marzo 2020

DAX Trading Strategy Weekly 30 marzo>>>3 aprile 2020


Sono passate più di tre settimane da quando ci hanno tappato in casa, ma il nostro governo non ha ancora attuato quella terapia shock che ci si aspettava, primariamente a sostegno delle imprese e poi delle famiglie, considerato che quasi tutti i Paesi maggiormente colpiti (Cina, USA, Regno Unito, Svizzera) hanno proceduto a mettere in campo l'Elicopter Money. Per ora l'esecutivo Conte ha solo stanziato 4.3€ miliardi per puntellare i bilanci dei comuni.

Ma veniamo a noi. la BCE sta stampando soldi, destinati a tutti i Paesi dell'UE che li richiedono, senza moneta di scambio, ma, come al solito, l'Italia deve sempre farsi riconoscere per servilismo, infatti il ministro Gualtieri vuole che tali fondi passino attraverso il MES o l'emissione di Coronabond.

venerdì 27 marzo 2020

Mondo a rischio MARGIN-CALL. La risposta Fed e BCE


Vi ricordate il film "Margin Call"? Bene, in quella pellicola un dipendente scopre per caso che il fondo per cui lavora sta rischiando una margin call definitiva ed allora attiva delle riunioni d'urgenza per salvare il salvabile.

Nella realtà invece c'è un forte rischio di margin call sul sistema finanziario mondiale. Il mercato soffre già dalla seconda parte del 2019 di una cronica mancanza di liquidità, soprattutto nel mercato interbancario tanto che da settembre scorso la Federal Reserve è dovuta intervenire prima timidamente adducendo, tra l'altro scuse puerili, e poi aumentando esponenzialmente l'intervento repo fino a 500$ miliardi al giorno e poi illimitatamente.

lunedì 23 marzo 2020

DAX Trading Strategy Weekly 23>>>27 marzo 2020


La pandemia da Covid-19 è ormai un problema a livello planetario, con gli altri Paesi europei (Francia, Spagna, Germania, Regno Unito ecc.) che hanno iniziato a prendere misure simili a quelle italiane per arginare l'espandersi del virus.

Le ripercussioni sull'economia reale saranno enormi e  quelle sulla situazione finanziaria non sono da meno. Come dicevo nell'ultimo aggiornamento nel gruppo Facebook (iscriviti al mio gruppo cliccando sul banner qui a destra per leggere tutti gli aggiornamenti operativi infra-settimanali) l'€urocadavere è avvitato in una spirale contro dollaro che lo porterà a rivisitare i minimi del 2016 prima di dirigersi verso la parità e poi ancora sotto 1.

lunedì 16 marzo 2020

DAX Trading Strategy Weekly 16>>>20 marzo 2020


Venerdì scorso ho aperto un'operazione SHORT nel gruppo facebook a 9502 che si è chiusa al primo target 9260 per un profitto di 242 punti (pari a 6050€ x contratto).
Per iscriverti al gruppo clicca il banner blu qui a lato.

Poche ore fa la Fed ha annunciato l'azzeramento del tasso di riferimento oltre ad un nuovo Quantitative Easing da 700$ miliardi a sostegno dell'economia. Proprio ciò che aveva richiesto il Presidente Trump che aveva minacciato di rimuovere il governatore Powell se l'istituto centrale non si fosse mosso celermente.

Inoltre, è stata annunciata anche un'azione concertata delle banche centrali Fed, BCE, BoE, BNS, e BoC, per ampliare la swap line, ovvero aumentare la liquidità in dollari statunitensi.

venerdì 13 marzo 2020

DAX Trading Strategy 13/3/2020 AGGIORNAMENTO


Dopo aver archiviato il lunedì nero delle borse a inizio ottava, ieri i mercati hanno vissuto il super-giovedì nero. Il FTSE-MIB di Milano ha chiuso con un -17% seguito a ruota da tutti gli altri indici europei con DAX a -13% (future marzo) e Wall Street con ribassi intorno al 10%. VIX a +40% circa.

Le decisioni della BCE e la disastrosa conferenza di Lagarde invece di fornire un sostegno ai mercati, hanno accentuato le vendite con i mercati che hanno patito le perdite gigantesche, per una sola seduta, che ho elencato prima.

Ragazzi, io faccio questo mestiere da 12 anni, ma vi giuro di non aver mai visto ribassi di tale entità in nessun caso, neanche durante la crisi del 2008. Si ok, per noi trader molta volatilità fa rima con elevati profitti, ma dobbiamo pensare anche alla salute della giostra, perchè una volta rotta poi si ferma per tutti.

martedì 10 marzo 2020

DAX Trading Strategy 11/3/2020 AGGIORNAMENTO


Con l'approdo a 10.165 punti per DAX (dark market), 2.700 punti per S&P500, 16840 punti per FIB (dark market) gli indici hanno compiuto la correzione che mi attendevo, ovvero intorno al 15% dai massimi record. Da qui si potrebbe ripartire da un mercato più in salute.

Ora è importante non rompere questo floor, per non assistere a forti copiose vendite. ciò non vuol dire che sia arrivato il momento di cominciare a comprare di medio/lungo termine. Assolutamente no.

lunedì 2 marzo 2020

DAX Trading Strategy Weekly 2>>>6 marzo2020


Ricorderai di certo la mia analisi dove rapportavo il grafico del Baltic Dry Index e quello del DAX, adducendo che uno dei due stava sbagliando, e secondo me, dei due, era proprio DAX che stava sbagliando (vedi qui

Avevo ipotizzato la partenza di una correzione abbastanza profonda verso la fine di marzo, ebbene la minaccia del Corona-virus ha anticipato i tempi e da quasi due ottave stiamo assistendo ad un sell-off sugli indici.

giovedì 27 febbraio 2020

DAX Trading Strategy 27/02/2020


La mia strategia di ieri ha prodotto un profitto di 175 punti indice pari a 4375€ x contratto. I prezzi hanno confermato il target mandando in stop-loss i tori frettolosi, come dimostrato dall'ulteriore affondo di circa 80 punti prontamente ricoperto.

A che punto siamo del grafico?

La volatilità rimane alta. Oggi andrà in chiusura il ciclo weekly, e già ieri ho ricevuto un segnale che indica il termine, ma aspetto conferma nella giornata di oggi. Vedremo se il minimo da cui partirà il rimbalzo è quello di ieri 12364 oppure verrà aggiornato.

Cosa dobbiamo attenderci nelle prossime sedute?

Ieri FIB è stato l'unico indice a mantenersi in equilibrio. Paradossalmente, ora gli indici di Wall Street sembrano quelli più in difficoltà. Gli HFT esagerano in una direzione e nell'altra.

Dicevo che mi aspetto la chiusura settimanale nella giornata di oggi, ma il rimbalzo che indica la partenza del nuovo ciclo potrebbe non partire immediatamente poichè siamo anche nella parte finale del ciclo monthly; la cui naturale chiusura dovrebbe avvenire nella prima parte della prossima ottava. Oppure, se parte dovrebbe essere limitato.

STRATEGIA: vista la volatilità che rimane alta, dopo l'incasso di ieri, trovandosi le quotazioni su punti di svolta importanti prezzo/tempo, direi di rimanere a guardare, in attesa di pattern solidi.

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata). 

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie ad Alto Impatto

---------LEGGI BENE IL DISCLAIMER----------

mercoledì 26 febbraio 2020

DAX Trading Strategy 26/02/2020


Ieri il rimbalzo ha avuto vita molto breve, sostanzialmente il prezzo di apertura di seduta è anche il secondo top del ciclo weekly, da dove è iniziata l'ultima gamba che andrà a chiudere il ciclo tra giovedì e venerdì.

STRATEGIA: in caso di chiusura M30 sotto 12637 vado SHORT con target 12445 in estensione a 11940 Protezione in caso di chiusura M30 sopra 12950

(tenere un'area cuscinetto di 3/5 punti sul prezzo di attivazione, in base alla volatilità di giornata). 

ATTENZIONE: Rilascio di Notizie ad Alto Impatto

---------LEGGI BENE IL DISCLAIMER----------

martedì 25 febbraio 2020

DAX Trading Strategy 25/02/2020


I prezzi, in apertura di settimana, hanno continuato il trend iniziato venerdì scorso, muovendosi verso i target che avevo proiettato nel post (vedi sopra) che ho pubblicato, nella notte tra giovedì e venerdì, nel gruppo Facebook.

La chiusura di ieri sera è stata a pochi punti dal quarto target settimanale 12914 dopo aver bruciato 13483 e di seguito 13200.

mercoledì 19 febbraio 2020

DAX Trading Strategy 19/02/2020


Ieri è partita, con la classica esplosione in gap-down, la quarta gamba del ciclo weekly che ha colpito subito il primo target 13659.

Lunedì, ai più attenti non sarà sfuggito il muro fatto dal livello di attivazione della mia strategia, da dove poi, ieri mattina i prezzi hanno aperto in gap-down. Questa era una "stranezza" da non sottovalutare considerata la spinta rialzista in corso.

L'inversione è partita con un leggero anticipo, in seguito alle notizie pubblicate nella serata di lunedì inerenti la diffusione del corona-virus; questo sta a significare che i prezzi dovrebbero scendere ancora, almeno in Europa dove DAX è sceso meno degli indici USA mentre FIB ha chiuso addirittura con una giornata nettamente rialzista arrivando sotto 25400; oppure il ciclo weekly potrebbe essere stroncato prima della scadenza vista la forte pressione rialzista..

Nel caso DAX continuasse a scendere, questi sono i target:

13659

13621 supporto mensile

13593

13570

----------LEGGI BENE IL DISCLAIMER----------


lunedì 17 febbraio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 17>>>21 febbraio 2020


L'ottava si aprirà con l'assenza dei volumi di Wall Street in quanto negli USA è un festivo per il Giorno del Presidente. 

Detto ciò, il grafico si sta dipanando secondo le mie aspettative (vedi l'analisi di venerdì scorso). L'ultima seduta della scorsa ottava è trascorsa all'interno di un range di volatilità per gli indici, che hanno chiuso poco sotto gli ultimi record.

Qualcuno gridava già ad un nuovo forte ritracciamento, ma tu lo sapevi che non era così, in quanto ti avevo già comunicato il futuro. In effetti a vedere alcuni grafici macro, oltre ai dati pubblicati la scorsa settimana, c'è veramente da aver paura.

venerdì 14 febbraio 2020

DAX Trading Strategy 14/02/2020


La strategia LONG che ho postato ieri pomeriggio nel gruppo Facebook ha prodotto un profitto di 58 punti (pari a 1450€ x contratto). Vediamo nei fatti di fare un aggiornamento tecnico di quanto ci rivelano i grafici.

Dopo il primo top del ciclo weekly registrato il 12 febbraio scorso a 12779, nella notte è partita la seconda gamba che ha fatto il minimo intorno alle ore 11 di ieri, da dove è partito il rimbalzo (terza gamba) che ho cavalcato con la strategia di cui sopra, fino al massimo giornaliero.

Ora cosa aspettarsi?

mercoledì 12 febbraio 2020

lunedì 10 febbraio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 10>>>14 febbraio 2020


La scorsa ottava gli indici hanno posto in essere un totale recupero, con relativi massimi record in successione sugli indici di Wall Street, che mi hanno francamente sorpreso all'inizio.

DAX ha iniziato un rimbalzo dal minimo di venerdì 31 gennaio lasciandosi alle spalle 4 gap-up durante il percorso, di cui solo gli ultimi due sono stati richiusi.

Dicevo, inizialmente sono stato sorpreso, poichè, come da analisi della scorsa ottava, mi attendevo un'inizio di settimana si in rimbalzo ma piuttosto limitato visto il trend ribassista in corso, nel breve.

lunedì 3 febbraio 2020

DAX Trading Strategy Weekly 3>>>7 febbraio 2020


I prezzi di DAX hanno chiuso la scorsa ottava andando a prendere il terzo target 13012 di questo trend ribassista, dopo aver cercato il ritest di area 13366-13380 proprio come mi attendevo.

Dopo tale ritest i prezzi hanno aperto la seduta successiva (giovedì) in gap-down, sotto la spinta dell'effetto della chiusura del ciclo settimanale, e della parte finale del ciclo mensile, che, come ho già indicato, dovrebbe andare in chiusura entro la metà di febbraio.

mercoledì 29 gennaio 2020

DAX Trading Strategy 29/01/2020


Ieri la paura si è ritirata dai mercati, lasciando spazio alla partenza dei nuovi cicli daily e weekly, che su DAX hanno riportato i prezzi sopra 13300

Proprio per l'effetto di questa situazione potremmo vedere un indice tedesco lateral-rialzista nell'intraday fino a giovedi, se oggi la Fed non scompiglia le carte.

martedì 28 gennaio 2020

DAX Trading Strategy 28/01/2020


Puntuale, dopo molta volatilità che ha determinato una falsa accelerazione rialzista (tra giovedì e venerdì scorso) sono arrivate forti vendite, in apertura d'ottava, che ha visto un gap-down di circa 140 punti.

La scorsa ottava vi avevo avvisato che attendevamo nell'imminenza la chiusura del ciclo settimanale e contemporaneamente l'inizio dell'ultima fase (ribassista) del ciclo mensile. Ecco, quindi, spiegato l'enorme gap di apertura e la discesa continua dei prezzi fino al secondo target H1 a 13188.

giovedì 23 gennaio 2020

DAX Trading Strategy 23/01/2020


Ieri mattina si è chiusa la mia strategia LONG con un profitto di 146 punti (pari a 3650€ per contratto), mentre la giornata si è chiusa in rosso per DAX, dopo che i prezzi hanno fatto un nuovo record storico a 13640. Quindi anche il target mensile che avevo dato poco prima di Natale è stato preso.

Giusto in tempo per vedere cosa dirà Lagarde oggi, nella conference che segue il meeting della BCE. Gli analisti non si attendono nessuna mossa, ma sperano di sapere dalla presidente quali saranno le priorità a lungo termine del suo mandato.

martedì 21 gennaio 2020

DAX Trading Strategy 20/01/2020


Ieri, con Wall Street chiusa per festività, DAX ha fatto prima una falsa accelerazione ribassista su 13482 per poi invertire la rotta e segnare nuovi massimi relativi. I prezzi si trovano ormai a pochi punti dal precedente record storico del 23 gennaio 2018 a quota 13597.

Prima di Natale vi avevo indicato 13600 come target che poteva essere toccato entro fine anno ed invece ci stiamo arrivando con neanche 3 settimane di ritardo e poi arriverà, con molta probabilità, il momento di tirare il fiato.

martedì 14 gennaio 2020

DAX Trading Strategy 14/01/2020


Bentrovati a tutti in questo 2020 nuovo di pacca  Trascorse le festività, come sempre, vado a iniziare la mia sessione annuale di trading, che quest'anno si annuncia frizzantina fin dalle prime battute. Infatti, nel messaggio di fine anno vi avevo detto che non ci sarebbe stato spazio per tirare il fiato ;-)

DAX ha aggiornato i massimi relativi a quota 13552 il 10 gennaio scorso prima di ritracciare su area 13420. Ieri, dopo un'apertura in gap-up i prezzi hanno ritracciato su 13400 a chiudere il ciclo daily prima di rimbalzare facendo chiudere la giornata del future sul prezzo di apertura.